Verifica partita iva? Si grazie. Perché può essere utile procedere alla verifica di una partita iva? Quali informazioni commerciali si possono ottenere dal controllo di una partita iva? Suggerimenti per adottare un approccio diligente al fine di ridurre i rischi del business. Come implementare un efficace sistema di analisi delle informazioni commerciali e verifica della partita iva di Prospect, Potenziali Clienti o Partner strategici con cui si interagisce o si stanno tessendo relazioni di business.

 

Verifica partita Iva: l’arte di proteggersi dai rischi del business

Quante volte vi sarà capitato di emettere una fattura a un nuovo cliente e di non avere la partita iva?

Quante volte avete avuto a che fare con un  numero di partita iva errato?

Quante volte avete faticato a recuperare la partita iva per fatturare un’attività eseguita in buona fede a un cliente, che poi improvvisamente ha fatto perdere le proprie tracce?

Oppure ancora quante volte vi siete trovati nella fase di sviluppo commerciale con soggetti, di cui avete scoperto in seguito che avevano la partita iva cessata?

Forse si sta estremizzando, ma spesso le truffe correlate al numero di partita iva sono dietro l’angolo. Le aziende devono orientarsi a un modus operandi scrupoloso basato sull’ adozione costante di un modello di deep investigation delle informazioni commerciali.

 

 

 

Ricorda: prevedere un determinato avvenimento, e provvedere a risolverlo, previene ogni tipo di problema. Seguire una strategia commerciale orientata alla verifica della partita iva significa conoscere in anticipo la situazione del nostro interlocutore, riducendo i rischi del nostro business.

 

 

Verifica Partita Iva e analisi delle informazioni commerciali

Le informazioni commerciali derivanti dalla partita iva assumono un ruolo decisamente considerevole. Il controllo della partita iva è un punto cruciale per quelle aziende che innovano e che adottano un approccio dinamico nell’ambito della raccolta, analisi e monitoraggio delle informazioni commerciali, intese come strumento strategico per supportare il management nella fase decisionale di una business opportunity.

 

Partita Iva di un cliente: quali informazioni contiene?

La partita IVA è rappresentata da una sequenza di cifre, identificativa in modo univoco di un soggetto, che esercita un’attività rilevante ai fini dell’imposizione fiscale indiretta. La partita iva oltre alla suo finalità primaria riconducibile alle questioni fiscali, svolge la funzione di identificare nel dettaglio la società o la persona fisica titolare a cui è associata

I primi sette numeri della partita IVA sono di collegamento al titolare ovvero al contribuente specifico. Infatti da queste 7 cifre possiamo risalire ad alcune informazioni commerciali come ad esempio nome o ragione sociale del titolare della partita iva. I successivi tre numeri sono identificativi del codice dell’Agenzia delle Entrate. L’undicesima cifra ha invece svolge un ruolo di semplice funzione di controllo.

 

Ricorda: dalle prime sette cifre della partita IVA è possibile risalire al nome o alla denominazione del suo titolare. I tre numeri che vengono subito dopo corrispondono, invece, a un codice identificativo riferito all’Ufficio delle Entrate. Infine, l’ultimo numero nella sequenza di cui si compone la partita IVA ha solo una funzione di controllo.

 

 

Oggi, la ricerca del numero di partita iva può sembrare molto semplice attraverso i canali internet, tuttavia è bene far riferimento a fonti certe e affidabili onde evitare di entrare in possesso di informazioni commerciali ambigue.

Spesso l’approccio più semplice e veloce è quello di entrare in Internet, accedere a Google e digitare il nome del cliente o soggetto per il quale si necessita di ottenere informazioni. Spesso e volentieri troverete anche la partita iva.  Tuttavia, se desiderate attuare una verifica affidabile e dettagliata per conoscere  ad esempio  chi è il vostro cliente o quali peculiarità presenta a livello  di solidità finanziaria e rating creditizio, allora si consiglia di salire di livello nella fase di raccolta delle informazioni privilegiando l’aspetto decisamente più qualitativo e l’utilizzo di fonti attendibili e a valore aggiunto.

 

Internet è sicuramente una miniera generosa di informazioni e può rappresentare un efficace strumento di business intelligence; tuttavia, il marketer o l’analista attento devono seguire la prassi di verificare l’attendibilità delle fonti delle informazioni commerciali raccolte.

 

Numero di partita iva e business intelligence: quali azioni intraprendere?

Supponiamo di essere in fase di acquisizione di un nuovo potenziale cliente e di voler raccogliere ulteriori informazioni commerciali circa la sua attività economica, la sua struttura societaria, il mercato di riferimento.

Inoltre, è bene che la raccolta delle informazioni commerciali in ottica di business intelligence, comprenda la verifica della partita iva della persona fisica o giuridica, che è finita sotto la nostra lente d’ingrandimento.

 

Verifica Partita Iva on line: quali soluzioni?

Il suggerimento è quello di non fidarsi delle informazioni ricavate dal web e dai motori di ricerca, senza verificare l’autorevolezza della fonte. Infatti chiunque potrebbe pubblicare informazioni su internet per qualsiasi scopo e renderle credibili al fruitore della notizia. Pertanto occorre porre molta attenzione e diffidare dell’informazione commerciale online.

I rischi del business possono essere molteplici, pertanto meglio affidarsi a un servizio online di controllo partita iva, come quello messo a disposizione gratuitamente, previa registrazione, da iCribis, il portale ecommerce che ti supporta nella delicata fase di ricerca delle informazioni commerciali sulle imprese.

Questo prezioso e pratico strumento on line vi permette di ricercare o di verificare la partita iva on line attraverso pochi semplici step; infatti una volta inserito il numero della partita iva da verificare, il sistema ci restituirà una serie di informazioni. Se il numero di partita iva in questione è correttamente registrato all’agenzia delle entrate e in camera di commercio, il tool di Icribis ci resituirà le seguenti informazioni commerciali:

 

  • Ragione sociale
  • Partita iva
  • Codice fiscale
  • CCIAA – REA
  • Indirizzo
  • Settore merceologico
  • Forma legale
  • Fatturato
  • Numero dipendenti

 

Suggerimento: se non conoscete la partita iva, sarà possibile ricercarla mediante l’inserimento della ragione sociale.

 

Conclusioni

La verifica partita Iva deve essere un must per le aziende. Questo tipo di verifica vi permette di scoprire se il vostro cliente ha un numero di partita iva reale e attivo e se corrisponde al giusto nominativo. Conoscere anticipatamente queste informazioni commerciali è fondamentale soprattutto per evitare brutte sorprese e far lievitare i rischi del business.  Da oggi avete uno strumento in più per tutelare il vostro business. Non fatevi cogliere impreparati e prendete l’abitudine di effettuare il controllo delle partite Iva durante la delicata fase di valutazione strategica delle opportunità di business.

 

Per ulteriori dettagli e approfondimenti visita la seguente pagina web del sito di iCribis:

https://www.icribis.com/it/prodotti/verifica-partita-iva