The Startup Canvas è la prima guida operativa per creare una startup di successo, basato sull’approccio Lean.

Questo innovativo framework, ideato da Massimo Ciaglia, startup mentor e Ceo di Grownnectia, società di business advisor per startup, ha l’obiettivo di aiutare il futuro imprenditore ad individuare il prima possibile il modo giusto per validare e far funzionare la propria startup.

Il modello prende spunto da un approccio ideato da Massimo, denominato “The startup Development”, che è composto da sette differenti processi quali il product development, il customer development, il marketing, il fund raising, il team building, l’intellectual property e la traction, fondendole insieme e traendo da ciascuna di queste gli elementi fondamentali da riadattare ed applicare allo sviluppo di una startup di successo.

The Startup Canvas

Continua a leggere l’articolo per scoprire nel dettaglio questa innovativa guida operativa per startup!

 

The Startup Canvas: le sue caratteristiche

The Startup Canvas è il primo strumento strategico con un framework strutturato in 3 aree principali (business idea, strategy ed execution) composte da 12 building blocks.

È stato strutturato in questo modo per poter strutturare al meglio ogni processo di sviluppo di una startup.

 

La prima area di The Startup Canvas è la business idea, composta a sua volta da 4 quadranti.

Il primo quadrante della business idea è il problema, ossia il need di mercato.

Il secondo blocco è la customer development, che serve per capire qual è il target di clientela e il mercato, per capirlo bisogna analizzare chi sono gli utenti tipo, ma anche capire meglio chi sono i competitor.

Il terzo blocco è la value proposition, quest’ultima serve a comprendere la unique value proposition, il posizionamento del prodotto rispetto ai competitor, ovvero quello che differenzia il prodotto dagli altri sul mercato; per capire quali sono le caratteristiche, perché queste caratteristiche sono più innovative rispetto ad altri, come massimizzare il prodotto e come farlo scalare sul mercato.

L’ultimo blocco della business idea sono le ipotesi fiduciarie. Assumption che se non vengono rispettate potrebbero far crollare il progetto. È necessaria pertanto un’analisi accurata sulle ipotesi da validare.

La seconda area di The Startup Canvas è la strategia

Dopo aver analizzato la Business Idea, la seconda area affrontata nel metodo The Startup Canvas è la strategia, nello specifico: Il Business Model, il Marketing, il Piano Finanziario, la Proprietà Intellettuale; tutti step che ti permettono di metterti al sicuro e di posizionarti sul mercato.

Il Business model è il cuore di ogni startup, perché per monetizzare una startup deve trovare dei canali di revenues (revenue streams) che permettano alla startup di produrre ricavi, anche a seconda della clientela selezionata e del canale scelto: B2B, B2C o altro.

Il Marketing è uno dei blocchi chiave: bisogna creare delle strategie di marketing e comunicazione per colpire il giusto target e far conoscere il prodotto/ servizio.

Il terzo blocco della strategia è il piano finanziario (financial plan).

Il financial plan è necessario per stabilire i flussi di cassa e i margini dettati dai costi e dai ricavi, la pre-money valutaion e tanti altri indicatori per capire la somma di denaro di cui necessita la startup.

Il quarto blocco è la proprietà intellettuale che ti consente di blindare e proteggere la tua idea rispetto al mercato.

 

La terza area: l’execution

La terza parte è composta dagli ultimi 4 blocchi: team, operations, traction e fund raising.

Il team è l’area dove si struttura l’azienda dal lato risorse umane. Le aziende sono fatte di persone prima ancora dell’idea. Il team è composto da persone che hanno un track record, ovvero un’esperienza più o meno nota alle spalle. Il concetto chiave è l’allineamento verso una vision e una mission condivisa tra tutte queste figure coinvolte nel progetto startup.

Nel secondo blocco, le operations, vengono affrontate le attività chiave, le risorse chiave e i partner chiave.

Il terzo quadrante dell’execution è la traction.
Traction significa letteralmente “dimostrazione quantificabile della capacità di crescita”, ovvero capacità di farsi conoscere e rendere unica la startup. Il mercato è già condizionato da altri competitor per questo bisogna sempre monitorare e controllare la gestione attraverso metriche di crescita ben precise.

Nell’ultimo blocco troviamo le strategie di raccolta fondi (fund raising), necessaria per capire come approcciare il mercato e quali canali utilizzare per trovare finanziamenti.

 

L’importanza di The Startup Canvas per una startup

The Startup Canvas è uno strumento strategico volto ad aumentare l’efficienza e diminuire le probabilità di insuccesso. In particolare, attraverso questo visual chart, ogni startup è in grado di strutturare sin dalle basi la propria idea di business e analizzare in dettaglio tutte le ricadute nelle varie aree, in maniera correlata.

Il 42% delle startup fallisce, secondo un report di CBInsight, perché non è stato validato il problem-solution fit, ovvero la verifica sul campo dell’idea come effettiva soluzione ad un bisogno reale.

È importantissimo farlo tramite sondaggi e/o interviste, e verificare da subito che la tua soluzione sia realmente la risposta ad un bisogno reale della tua clientela target.

The Startup Canvas, rispetto agli altri canvas esistenti, si sofferma sul problema, sullo sviluppo del mercato, sulla value proposition e sulle ipotesi fiduciarie.

Questo innovativo canvas porta all’interno nuove aree funzionali e processi, che servono per strutturare una startup, aree che non sono generalmente citate da strumenti precedenti.

Risorse per apprfondire

Il metodo The Startup Canvas è stato pubblicato all’interno di un libro che è divenuto in Italia un best seller, “The startup canvas. Il metodo per trasformare un’idea in un successo sicuro” ed è acquistabile in tutte le librerie o su Amazon.

Puoi anche ricevere la prefazione gratuita da qui.

Ora non ti resta che metterti gioco e provare a strutturare la tua startup con questo innovativo ed efficiente strumento di lavoro.

 

Da qui puoi scaricare gratuitamente il modello di The Startup Canvas.