Gli imprenditori che hanno creduto negli investimenti sulla tecnologia e sulla ri-progrettazione dei flussi informativi si confrontano oggi con costi gestionali troppo elevati, a fronte di strumenti spesso “adattati” e non “cuciti su misura”…
Le aziende che, invece, hanno ritardato o evitato gli investimenti su tecnologia e strumenti gestionali, si trovano in una situazione di estremo disagio, specialmente nell’obbligato confronto con i competitors d’oltralpe e d’oltreoceano.
Eppure, proprio grazie all’impegno di pochi specialisti e professionisti del settore tecnologico, oggi è possibile dotare queste piccole realtà degli strumenti adatti alla grande competizione globale.
La chiave di questo nuovo momento di proposta di soluzioni ITC “light” per le microimprese italiane si trova in un insieme di fattori contingenti:

– la disponibilità di eccellenti competenze nel mercato della consulenza EDP, risorse riversate dagli esuberi delle grandi compagnie IT di qualche anno fa, concede una buona reperibilità di valide competenze progettuali.

– la sempre maggiore efficienza dei servizi TLC proposti sul territorio (ricordiamo la difficile copertura della penisola degli scorsi anni)

– la crescente disponibilità di applicazioni professionali opensource, che, pur mantenendo limitati costi di assistenza, abbattono prepotentemente ingenti voci di spesa per l’imprenditore.

– la diffusione di piattaforme di sviluppo web based sempre più accesibili e sicure, che permettono di “costruire” semplici ed efficaci portali operativi fruibili ovunque ed in qualsiasi momento.

– la recente spinta di soluzioni di tecnologia VOIP (Voice Over Internet Protocol), che offre la possibilità di contenere fino quasi all’abbatimento totale, i costi telefonici. (ricordiamo che il nostro Paese lavora con le tariffe telefoniche più costose in Europa).

– la formazione di nuove giovani risorse competenziali grazie a corsi specializzati ed istituti che hanno saputo intuire le necessità dei prossimi decenni.

– La possibilità di accedere ad una completa ed affidabile offerta di applicazioni ” anoleggio” via ASP, che, spesso, concedono un enorme vantaggio competitivo.

Grazie a questi fattori, infatti, si sta diffondendo, e mi preme di dire, finalmente, una nuova cultura tecnologica per le PMI italiane.

Un nuovo modo di concepire il sistema informativo e gli strumenti operativi,

La nuova piattaforma gestionale delle micro imprese italiane è fatta di un mix di soluzioni a basso costo e di facile manutenzione che permettono all’azienda di razionalizzare e potenziare le operazioni di gestione.

Le micro imprese, come le grandi, possono oggi addirittura lavorare con una infrastruttura HW molto leggera, fatta di una semplice rete locale e piccoli processori decentrati…le applicazioni sono fruibili via internet e noleggiabili a costi ormai divenuti competitivi…(noleggio via ASP)evitando quindi onerosi investimenti in termini di apparecchiature e di manutenzione.

E’ possibile, e le centinaia di imprese che stanno adottando questa strategia lo dimostrano, essere all’avanguardia come strumenti e come tecnologia senza investire tropi euro e senza vincolarsi ad un ambiente tecnologico….

Basta un minimo impegno dedicato alla ricerca, e un buon advisor di soluzioni ITC, che fornisca gli strumenti di conoscenza per applicare una strategia tecnologica in base alle specifiche esigenze dell’ azienda..

A.C.