In tutto il mondo esistono milioni di persone che quotidianamente lavorano online portando avanti un business digitale. Le nuove tecnologie hanno portato l’imprenditoria sulla frontiera del web e praticamente quasi ogni giorno un imprenditore digitale si trova a dover avere a che fare con l’aggregazione manuale di una moltitudine di dati. Ciò può essere davvero problematico, soprattutto se gli strumenti da utilizzare sono diversi e non permettono di ottenere un quadro riassuntivo e particolarmente efficace della situazione. Il tutto si traduce in un incredibile spreco di tempo e di denaro, generando anche molta frustrazione nell’utente; talvolta sembra impossibile avere una visione dettagliata e chiara dei propri assets, del proprio cashflow, del proprio business in linea generale. Dashero mette la parola fine a tutto questo e facilita il lavoro degli imprenditori digitali, lasciando più tempo da dedicare al business e ai progetti. Scopriamo in che modo.

 

Business e organizzazione

Se il nostro business deve essere di successo, la parola chiave è organizzazione. Più si è organizzati, più si è vincenti. I meandri dell’imprenditoria digitale possono essere molto complicati, soprattutto quando si devono monitorare quotidianamente investimenti, progetti, analisi e dati.

Dashero aiuta gli imprenditori digitali a muoversi in maniera concreta e proficua e raggiungere i propri obiettivi di business. Dashero è la nuova cashflow dashboard, una piattaforma SAAS per imprenditori digitali, un solo sistema capace di portare ottimi risultati in termini di risparmio di tempo e denaro.

 

Lo strumento giusto per l’imprenditore digitale

Dashero è una piattaforma online che aiuta l’imprenditore digitale moderno o l’esperto di cryptovalute nella gestione e nel monitoraggio del cashflow del proprio business. La società è stata fondata a gennaio 2021 da quattro giovani imprenditori italiani, Adriano De Arcangelis, Mattia Scattolin, Christian Campoli e Giuliano Ricupero, che hanno pensato e disegnato una soluzione per efficientare e migliorare la gestione del proprio business, dando al contempo una risposta alle richieste di altri professionisti e manager digitali.

Dashero permette di disporre di più analisi su piattaforme esterne, rende possibile registrare i propri contatti, permette il monitoraggio del cashflow in tempo reale su una sola dashboard. Progetti, andamento di cryptovalute, campagne di advertising, domini vari, sono tutti a portata di mano e visionabili nell’immediato. Dashero offre anche la possibilità di report sugli andamenti e sulla redditività delle proprie azioni. In poche parole, un imprenditore digitale trova con Dashero grandi vantaggi in termini di risparmio di tempo e avrà una maggiore capacità di valutazione del proprio business.

Dashero aiuta chi vuole mandare avanti un business online tenendo sempre sotto controllo ogni aspetto aziendale. Monitorare il cashflow è immediato e permette di fare le scelte giuste e mirate alla crescita costante dei propri investimenti.

 

Per saperne di più

Durante il prossimo Affiliate Expo, on line dal 5 al 7 Novembre a Roma, la piattaforma sarà lanciata in maniera ufficiale dal suo team di esperti. All’evento si può partecipare aderendo a diverse formule, con un posto riservato presso le sale dell’hotel Mercure Roma West, oppure lo si può seguire anche in streaming.

In ogni caso, i fondatori di Dashero saranno disponibili per presentare il progetto anche in occasione della Blockchainweek, a Roma dal 16 al 20 Novembre. Per i partecipanti interessati sarà inoltre possibile aderire a un’offerta consistente in uno sconto del 90% sul piano annuale, per il mese di novembre. La stessa offerta è prevista anche a dicembre, con uno sconto dell’80%. Offerta speciale anche per l’inizio del nuovo anno con il mese di gennaio, con uno sconto del 70%. Chi vorrà comprare in occasione del lancio, avrà i prezzi bloccati sui rinnovi.

Chi invece è interessato a Dashero in modo diverso, può diventare Ambassador, avere accesso a un piano di commissioni molto vantaggiose e contribuire a far conoscere la cultura del “take control”.