L’attività di forecasting dei ricavi può richiedere l’utilizzo di tabelle dinamiche durante la presentazione dei dati in una riunione. Come creare una tabella di forecasting dinamica? Quali formule excel usare? In questo articolo proponiamo un semplice esempio costruito utilizzando convalida dati, la formula indice() e confronta() e la funzione scegli(). L’esempio è completato con un grafico a cascata.

 

Scenari e tabella di forecasting dinamica

Tabella di forecasting dinamica per soluzioni efficaci nelle tue analisi di business.

Capita spesso di dover creare degli scenari previsionali di ricavi e di voler esaminare come cambiano i margini di contribuzione.

La soluzione più semplice potrebbe essere quella di creare tre distinte tabelle dove inserire 3 distinti scenari:

– worst

– expected

– best.

Tuttavia se si organizza un modello dinamico sarà possibile modificare i dati con semplicità.

Questo consentirà di aggiornare i dati durante una riunione, sulla base delle indicazioni di sensitivity evidenziate dai manager coinvolti.

 

Tabella di forecasting dinamica: un esempio pratico

Il modello che andiamo a costruire presenta una tabella di input, dove abbiamo inserito per ognuno dei tre scenari i ricavi mensilizzati.

Sempre nel foglio input abbiamo assegnato un numero di posizione a tre scenari:

Tabella di forecasting dinamica

Convalida dati e funzione scegli

Ora spostiamoci nel foglio output e seguiamo i seguenti passaggi:

– creiamo un elenco a cascata con la convalida, per scegliere lo scenario dei ricavi previsionali che vogliamo utilizzare.

– nella cella D1 utilizziamo la formula indice confronta per farci restituire il numero di posizione che abbiamo dato agli scenari:

=INDICE(input!$B$8:$C$10;CONFRONTA(output!B3;input!$B$8:$B$10;0);2)

– costruiamo la nostra tabella dinamica (ricordiamo che è un esempio e pertanto le voci di costo sono state inserite a semplice scopo illustrativo.

Come costi abbiamo ipotizzato:

– costi mensili del personale fisso

– costo di utilizzo di consulenti esterni, a cui viene subappaltata una quota % dei ricavi pari al 30%

– Altre spese di produzione (esempio, spese viaggi o accessorie alla produzione).

Procediamo poi a implementare la tabella di forecasting dinamica:

Posizioniamoci nella cella C8 e scriviamo la seguente formula: =SCEGLI($D$3;input!B3;input!B4;input!B5) e poi trasciniamola orizzontalmente per tutti gli altri mesi.

Se vuoi approfondire l’utilizzo della funzione scegli, ti segnaliamo che abbiamo già dedicato un articolo dal titolo: “La funzione scegli excel: applicazioni pratiche

In pratica, questa funzione ci permette di scegliere le serie dei ricavi, che abbiamo impostato nel foglio input, sulla base dello scenario scelto con la convalida dati.

Tabella di forecasting dinamica

Come potete constatare lo scenario worst evidenzia un margine di contribuzione del 35%; il caso expected ovvero più realistico il 38% e lo scenario best, il 40%. L’incremento dei ricavi dello scenario best registra una varianza introno +10% rispetto all’expected e circa + 20% rispetto al caso più pessimistico.

A questo punto potete aggiungere un grafico per rendere più visuale, le informazioni. Naturalmente anche il grafico sarà dinamico e cambiare al variare dello scenario dei ricavi selezionato.

Nel nostro caso abbiamo scelto un grafico a cascata o waterfall chart:

Tabella di forecasting dinamica

Il suddetto grafico rappresenta quello con i ricavi relativi allo scenario best.

Risorse per approfondire

La tabella di forecasting dinamica può essere un’ottima soluzione da sfruttare durante la realizzazione di un cruscotto aziendale.

Se ti interessa approfondire questo tema e scoprire tecniche, soluzioni e formule da utilizzare per creare dashboard in excel, ti suggeriamo la lettura dei seguenti articoli:

Reporting in excel: tecniche per creare dashboard aziendali

Dashboard aziendali in excel: tecniche e soluzioni

Best practice per creare cruscotti aziendali

40 modelli excel per il tuo business

Modelli excel per dashboard