Come migliorare il dialogoo tra manager e dipendenti? Quali strumenti adottare? Le soluzioni di Glickon seguono i trend delle risorse umane e si aprono a Organizational Network Analysis e Sentiment Analysis.

 

In questo periodo storico, il dialogo tra datori di lavoro e dipendenti è fondamentale per affrontare meglio le sfide che si presentano: essere più connesse e lavorare in team interfunzionali permette infatti alle persone di essere più concentrate sul raggiungimento di un obiettivo.

Glickon, azienda italiana che offre soluzioni di People Experience e Analytics dedicate alle HR e al management, fa un passo importante in questa direzione integrando l’Organizational Network Analysis (ONA) attiva e la Sentiment Analysis nella sua offerta di prodotto, due metodologie che permettono di facilitare l’ascolto e il dialogo all’interno delle aziende.

 

Che cos’è Organizational Network Analysis?

L’ONA, ritenuta da molti la branca più innovativa della People Analytics, analizza il modo in cui comunicazioni, informazioni, decisioni e risorse fluiscono all’interno un’organizzazione, per comprendere come si vengono a creare le relazioni e come influenzano l’efficacia di singoli e gruppi. Attraverso modelli e algoritmi proprietari, Glickon offre alle aziende la possibilità di analizzare le relazioni formali e informali costruite dalle persone all’interno dell’azienda stessa. Tali connessioni generano idee, conoscenze e competenze e, in questo modo, vengono forniti ai responsabili delle risorse umane dati a supporto della creazione di strategie per la formazione dei dipendenti e per la crescita dell’organizzazione.

La People Analytics è da anni uno strumento rilevante di parte delle medie e grandi aziende. L’ONA, è adatta anche alle piccole e medie imprese, in quanto può essere applicata a qualsiasi situazione lavorativa, anche molto specifica, come ad esempio capire l’effettiva efficienza delle riunioni fatte in videocall e quindi misurare la produttività e l’efficacia del lavoro.

L’importanza della sentiment analysis

L’altra novità in casa Glickon è l’integrazione della Sentiment Analysis in tutte le soluzioni già presenti sul mercato: dall’ONA e le survey fino alle soluzioni più complete come la Candidate Experience, dedicata al processo di recruiting di nuovi dipendenti e l’Employee Experience, pensata per migliorare l’esperienza lavorativa delle persone in azienda.

La Sentiment Analysis parte dall’elaborazione del linguaggio naturale (NLP, natural language processing) per costruire sistemi per l’identificazione ed estrazione di dati a partire dai testi. Grazie a questa funzionalità, sarà possibile ascoltare in modo analitico il clima in azienda e nelle specifiche business unit o aree geografiche mappando, sempre in maniera anonima e aggregata e nel massimo rispetto della privacy, il sentiment delle comunicazioni per conoscere meglio “come stanno” le persone in azienda e prendere decisioni che soddisfino a pieno non solo le strategia aziendali, ma anche i desideri degli individui, con percorsi tailor made che vanno dal wellbeing al remote working.

 

Su quali fattori chiave si deve puntare per sostenere il cambiamento organizzativo?

Secondo Filippo Negri, CEO e cofounder di Glickon,  “la crisi che stiamo vivendo ha costretto HR e business leader ad accelerare il cambiamento in azienda. L’imperativo è quello di trovare nuove strade e nuovi strumenti per colmare quella che è diventata una delle più grandi lacune in tutte le organizzazioni: la qualità dell’esperienza di lavoro delle persone e la relazione che questa ha con il conto economico e i risultati. Affrontando con coraggio questa sfida sono nate le soluzioni di Sentiment e Organizational Network Analysis che offrono la possibilità di recuperare dati sul sentimento e sulle relazioni delle persone per prendere decisioni che sono essenziali per salute, benessere e efficacia organizzativa”.