Strategia internazionalizzazione e informazioni commericali: il binomio da cui partire per le aziende che decidono di espandere il proprio business. La competitività e la forte spinta della digital transformation influenzano la Consumer Age e portano i brand ad una visione strategica di espansione su scala globale. Definire strategie di business development a livello internazionale sta diventando una logica sempre più frequente tra le aziende. Vediamo quali sono i fattori chiave da considerare e come lo strumento Skyminder possa risultare un ottimo supporto strategico per raccogliere infomrazioni commerciali rilevanti.

Strategia internazionalizzazione: quali inofmrazioni sfruttare per pianificare il proprio progetto di espansione? Il punto fondamentale è quello di individuare nuovi percorsi opportunistici per lanciare i propri  prodotti attraverso  una strategia di maggiore visibilità del brand.

Un simile approccio strategico di ampliamento del mercato rappresenta un’opportunità molto affascinante per le PMI. Tuttavia è fondamentale pianificare al meglio gli step da seguire per comprendere le risorse necessarie per rendere fattibile il raggiungimento di obiettivi a livello internazionale.

 

PMI e analisi del contesto internazionale

L’analisi preliminare dei mercati internazionali che interessano rappresenta il punto di partenza da perseguire, al fine di avere una panoramica della legislazione locale, della dinamicità del mercato, le abitudini e le esigenze della popolazione.

La PMI deve procedere a un attento assessment del contesto di business mediante una swot analysis finalizzata all’individuazione dei punti di forza e debolezza, minacce e opportunità rilevanti per definire i possibili scenari chiave.

Presumibilmente sarà poi necessario tessere relazioni di partnership con player locali. In questo caso è opportuno ricercare informazioni commerciali per comprendere se i potenziali partner possano essere affidabili.

I fattori chiave su cui focalizzarsi sono i seguenti:

  • Come individuare clienti e distributori in tutto il mondo?
  • Come gestire il rischio commerciale e di credito?
  • Come scegliere partner e fornitori?
  • Come ottimizzare i costi della supply chain?

Strategia internazionalizzazione

Team dedicato, informazioni e strategia internazionalizzazione: 10 punti chiave

 

Un processo di espansione del business richiede la formazione di una Taskforce o di un Committee  alla valutazione, all’analisi di fattibilità e alla pianificazione del progetto di internazionalizzazione. A titolo esemplificativo si propone un modello d’ipotesi da cui partire:

  1. Sviluppo modulare. Concentrazione inziale su 2-3 mercati target al fine da non disperdere energie e verificando con attenzione che non siano necessarie particolari autorizzazioni o certificazione per poter commercializzare i propri prodotti.
  2. Fattibilità economica dell’iniziativa e definizione del timing per arrivare a break even
  3. Analisi delle principali peculiarità del mercato e dei principali competitor
  4. Portfolio analysis al fine di identificare i prodotti o servizi che meglio si possano adottare al processo di commercializzazione nel contesto internazionale individuato.
  5. Adottare un approccio lean, sperimentando di continuo e adottare un approccio di panificazione, attuazione, controllo e d’introduzione di interventi correttivi ove sia necessario.
  6. Accurata stesura delle condizioni contrattuali (prestazioni, condizioni generali, clausole, verifica di autorizzazioni necessarie, ecc)
  7. Definizione di forme di pagamento rigide per evitare situazioni di rischio di insolvenza (ad esempio può essere opportuno definire elevati step di pagamento anticipato all’accettazione del contratto, soprattutto nelle prime fasi di sviluppo)
  8. Implementazione di strategie di protezione dal rischio di volatilità dei tassi di cambio
  9. Business investigation approfondita sull’affidabilità di partner locali
  10. Garanzia di una presenza fisica nel mercato locale in cui si è deciso di penetrare

 

Ricorda: La raccolta, selezione e analisi dei big data per tracciare un quadro di sintesi del contesto deve essere eseguita attraverso l’utilizzo di piattaforme.

 

Skyminder: strategia internazionalizzazione e informazioni commerciali rilevanti

Uno strumento decisamente a valore aggiunto per la racoclta e l’analisi di informazioni commerciali a livello internazionale è Skyminder, la soluzione di CRIF, che consente di accedere a informazioni creditizie, finanziarie e commerciali complete sulle imprese ubicate in circa 230 Paesi.  La piattaforma Skyminder comprende tutti i Paesi del mondo senza limitazioni dovute ad instabilità economica, embargo o conflitti. Sono disponibili tutte le entità considerate come imprese in più di 230 Paesi e pronte per essere analizzate dai clienti in tutto il mondo.

 

In questo modo sarà possibile favorire un approccio orientato alla global information e alla copertura di tutto il ciclo di vita del business. Infatti, risulta fondamentale prestare attenzione già fin dalle prime fasi dello sviluppo di business, oltre che alla valutazione di clienti e fornitori, e ai requisiti di conformità.

 

Ricorda: La qualità e il costante aggiornamento delle informazioni commerciali è un aspetto determinante, che combinati al credit rating e al credit opinion, aiutano le aziende a prendere decisioni di business e a raggiungere i migliori risultati.

 

Le Principali peculiarità di Skyminder

  • Copertura globale
  • Identificazione facile e veloce delle imprese
  • Interfaccia semplice e intuitiva per trovare le informazioni necessarie alla valutazione di un’impresa
  • Credit report completi con valutazione del rischio e limite di credito
  • User experience accurata e coerente
  • Sistema di monitoraggio delle imprese
  • Approccio orientato al cliente

 

La soluzione SkyMinder è progettata per soddisfare le diverse esigenze di business, ed è suddivisa sulle seguenti aree:

  • Credit Reports: disponibilità di report di analisi per 230 paesi e territori, che comprendono informazioni ufficiali, informazioni non ufficiali e la valutazione dei dati necessari per prendere una decisione, in qualsiasi parte del mondo.
  • Monitoraggio: una serie di servizi concepiti per identificare i cambiamenti che interessano i soggetti selezionati.