Passare da un’idea di business, per quanto valida, ad una startup vera e propria può non essere semplice se non si hanno chiari gli step fondamentali che permettono di strutturare le proprie attività e riuscire quindi a scalare, ossia entrare nella fase di crescita e sviluppo commerciale.

 

Come nasce una start up di successo?

In Italia come all’estero, il tasso di fallimento di una startup è ancora molto alto, arrivando anche al 90%: per questo, se si vuole puntare a creare un business di successo, è fondamentale partire con il piede giusto.

Ecco perché è così importante avere un modello di base vincente che ti permetta di sviluppare una strategia solida, in grado di far crescere rapidamente la tua attività.

 

L’importanza del framework

Per riuscire a diventare subito competitivi con il proprio progetto imprenditoriale è necessario seguire dei modelli che permettano di razionalizzare le fasi di sviluppo.

Un Business Model Canvas, ideato per la prima volta dal ricercatore svizzero Alexander Osterwalder, è proprio un modello di gestione strategica, o framework, utilizzato per sviluppare nuovi progetti di business.

Questo framework è strutturato in nove blocchi separati, ognuno dedicato ad un diverso aspetto dell’impresa, in grado di coprire gli aspetti fondamentali legati a clienti, offerta, infrastrutture ed efficienza finanziaria.

Questo tipo di modelli vengono utilizzati proficuamente in ogni fase del progetto, ma tradizionalmente sono dedicati a realtà già consolidate o quanto meno già avviate.

Startup Canvas model

The Startup Canvas model: approccio lean

The Startup Canvas model, invece, è il primo framework nato appositamente per modellare le startup e si struttura in 12 blocchi che analizzano ogni aspetto del processo di costruzione e scale up.

L’approccio lean, alla base di questo strumento strategico, si fonda su un continuo processo di ideazione, verifica e modifica.

Questa metodologia, pubblicata nel 2011 dal giovane imprenditore Eric Ries e rapidamente diffusasi in tutto il mondo, parte dall’assunto che l’innovazione migliore è quella davvero utile, per cui esiste quindi una reale domanda. Per questo, prevede un costante allineamento ai bisogni dei clienti.

Questo sistema permette di ridurre tempi e costi, rendendo più efficiente la fase di sviluppo della start up e eliminando gli sprechi, sia di tempo che economici.

Applicando in modo pratico queste teorie alla progettazione specifica per le startup, The Startup Canvas model si compone di 12 building blocks, o quadranti, che permettono di imparare le strategie per avviare con successo la propria idea di business.

The Startup Canvas model: quali vantaggi?

The Startup Canvas model è composto da 3 macro aree:

  • l’idea di business
  • la strategia
  • l’esecuzione

Il punto di forza di questo modello è quello di avere un approccio dinamico, adatto al momento che stiamo vivendo e in grado di sfruttarne le peculiarità anche in ambito tecnologico e sociale. Per fare impresa, infatti, è necessario mantenere lo sguardo rivolto al cliente, in costante connessione con la realtà circostante.

Inoltre, questo strumento basato su un processo continuo di rework ha il vantaggio di essere facilmente comprensibile, poiché prevede un percorso circolare guidato.

Come ulteriore risorsa, per imparare ad utilizzare The Startup Canvas model è possibile sfruttare un video corso gratuito di 3 lezioni da 25 minuti ciascuno, comprensive di esempi pratici e in grado di metterti in condizioni di partire da subito con la propria startup nel migliore dei modi.

1. La prima lezione è dedicata alla prima area, ossia l’idea di business, con focus quindi sul problema, sullo sviluppo del mercato, sulla value proposition e sulle ipotesi fiduciarie.

2. La seconda video lezione affronta la parte strategica e quindi il modello di business, il marketing, il piano finanziario e la proprietà intellettuale.

3. La terza lezione ci concentra invece sull’execution, passando in esame i temi legati al team, alle operation, alla traction e alla raccolta fondi.

Un mix completo per avere ben chiaro come strutturare efficacemente il proprio progetto.

 

Successo in ogni settore con The Startup Canvas model

Questo strumento è stato usato con profitto da numerose startup che sono così riuscite a chiudere diversi round, ottenendo i fondi adeguati per la crescita del proprio business, trasformandosi in molti casi in dei veri e propri successi imprenditoriali.

Questo metodo unico si adatta a qualsiasi settore: life science, bio tech, insurtech, fintech, IoT, educational, food&beverage, moda, social, travels, food, ICT e tanto altro ancora.

Si tratta quindi del metodo giusto per chiunque voglia vedere realizzato il proprio progetto imprenditoriale, indipendentemente dalla tipologia di business.

Scopri subito come ottenere questa guida operativa per il lancio della tua startup e trasformare la tua idea in una realtà solida e concreta, pronta a crescere e scalare il mercato.