È stato un anno da record il 2020 per il settore della tecnologia, sotto tanti punti di vista. Lo confermano i dati che durante il mese di gennaio sono stati pubblicati e redatti dai maggiori portali dedicati ai device di ultima generazione.

Basta analizzare alcune notizie per renderci conto di come il settore tecnologico abbia realizzato un incremento in termini di fatturato davvero notevole. Pensiamo ad esempio alle entrate dichiarate da parte di Intel, che viaggia sugli 80 miliardi di dollari, confermando come vi sia stato un margine di crescita notevole per le vendite e le richieste di CPU. Per il colosso di Santa Clara, un anno importante, a cui bisogna poi naturalmente aggiungere i risultati operativi della Apple.

La casa di Cupertino è da anni leader nel settore, non solo per via dei suoi PC, ma anche per tutto quello che riguarda i dispositivi mobili di ultima generazione. Un settore estremamente florido e competitivo, se consideriamo che ci sono altre società e aziende come AMD, la quale ha triplicato durante gli ultimi 8 anni il proprio fatturato netto. Il risultato ottenuto da Intel deve però essere calcolato anche in sinergia con le abitudini degli utenti, i quali oggi prediligono maggiormente i dispositivi mobili.

Non solo Apple con iPhone, visto che stanno crescendo tutte le realtà asiatiche per il comparto, dove oltre alla Samsung, troviamo altre aziende in netta crescita, come Oppo, Xiaomi, Vivo, Huawei e la lista potrebbe ancora continuare, se consideriamo solo il settore della telefonia mobile.

Il 2020 però è stato un anno caratterizzato anche dalle uscite, durante lo scorso autunno delle nuove console di gioco di casa Sony e Microsoft.

I due colossi della tecnologia, hanno deciso di lanciare sul mercato dei potenziali best seller, in termini di videogames, come la Xbox Series X e la nuova e tanto attesa PS5. La Playstation 5 di Sony, era stata presentata in anteprima assoluta, sollevando un grande polverone, in termini di hype, visto che non tutto era stato reso al meglio, secondo esperti, blogger, e smanettoni appassionati vari. Eppure sappiamo benissimo cosa vuol dire immettere sul mercato, per giunta nello stesso frangente, due prodotti di questa levatura. Del resto viviamo in un’epoca in cui tutto viene calcolato e valutato in base anche al livello di perfezione di una campagna marketing e di una concorrenza sempre più accesa. Per chi non fosse addentrato in questo contesto, bisogna tenere conto che si tratta di un tipo di svago e di divertimento, che gli under 34 amano molto.

Il mondo del gaming oggi viaggia spedito in termini di fatturato annuo, dove bisogna considerare che ci sono tre tipologie di utenti: quelli che accedono al gioco attraverso device come PC fissi e laptop, quelli che preferiscono le console di ultima generazione e infine chi gioca direttamente da smartphone. I dati del resto indicano come per il settore del gioco gli utenti attivi siano spesso connessi attraverso smartphone e tablet. Anche per un settore come quello del gioco d’azzardo dei casinò online, il 2020 indica una crescita percentuale notevole, rispetto all’anno passato. Giochi come la roulette online, il blackjack, le slot digitali e il baccarat, sono state le attrattive più richieste dal pubblico odierno orientato verso il gambling di tipo digitale.

Il gioco è un argomento piuttosto controverso, dato che sovente è causa di disturbi e può portare chi lo pratica senza moderazione e raziocinio verso una forma di dipendenza patologica. Pertanto consideriamo un aspetto fondamentale: occorre giocare nei limiti delle possibilità economiche di cui si dispone, facendolo con moderazione e in modo responsabile. Questo tipo di discorso si può naturalmente estendere anche all’utilizzo eccessivo di social media, videogames e tv per i più giovani.