La questione delle previsioni dei fabbisogni finanziaria è un aspetto molto importante in ambito aziendale. In questo articolo poniamo enfasi sull’importanza di individuare un equilibrio finanziario a livello aziendale al fine di far fronte ai fabbisogni.

 

Quando si parla di previsioni dei fabbisogni finanziari, si entra nella sfera del processo di pianificazione strategica finanziaria. Questa attività è molto delicata e solitamente viene seguita dal CFO o dal responsabile amministrativo. In piccole realtà spesso è l’imprenditore stesso a fare queste previsioni con l’aiuto del commercialista.

Questo tipo di analisi serve per sapere se vi saranno picchi di entrate od uscite monetarie in modo da farsi trovare preparati con soluzioni anticipatorie. Secondo Franco Cescon, autore del libro “Analisi finanziaria per il controllo di gestione, edito da isedi, questo forecasting di fabbisogno finanziario serve “per misurare la massa delle risorse finanziarie nelle forme richieste dalle esigenze imposte dalla gestione”.

Step da seguire per fare previsioni dei fabbisogni finanziari

Previsioni dei fabbisogni finanziari

Il primo passo da seguire è pertanto quello di individuare la massa delle risorse finanziarie necessario per garantire il funzionamento gestionale.

Successivamente occorrerà definire il processo di pianificazione che comprenderà le seguenti esigenze:

– analisi delle soluzioni finanziarie adottabili, (banche, fonti di finanziamento alternative, ecc)

– scelta e raccolta delle risorse finanziarie.

La raccolta di queste risorse nei modi e tempi definiti servirà per facilitare la copertura del fabbisogno.

Negli ultimi anni oltre al tradizionale canale bancario per reperire finanziamenti, si è diffuso quello del social lending. A tal proposito in un precedente articolo avevamo parlato del caos di successo di Borsa del Credito,  marketplace che mette in contatto piccole e medie imprese alla ricerca di credito, con risparmiatori che vogliono investire nell’economia reale .

Come potete comprendere la fase di previsione del fabbisogno finanziario non è da sottovalutare e solitamente deve essere eseguito adottando un approccio focalizzato su componenti analitiche e strategiche.

Cescon evidenzia come vi siano diversi schemi alternativi di forecasting dei fabbisogni finanziari. Queste metodologie hanno la finalità di “quantificare in modo puntuale i fondi necessari e di raccordare tale fabbisogno di fondi con le variabili e le scelte gestionali.

Previsioni dei fabbisogni finanziari: Metodo delle percentuali di vendita

Uno dei metodi suggeriti è quello delle percentuali di vendita, che evidenzia la relazione tra i seguenti driver:

– Ricavi

– Redditività

– Fabbisogno finanziario

In pratica, dal punto di vista strategico, adeguatamente supportato dalla componente analitica, dovremo prevedere come si muovono i nostri ricavi e i margini e quali saranno le mie esigenze finanziarie per far fronte agli impegni che progressivamente si manifesteranno. Questo tipo di modello è molto diffuso soprattutto nelle startup e nelle società in fase di sviluppo ed espansione.

Cescon evidenzia che l’azienda deve investire in capitale circolante e fisso per realizzare le vendite e mettere in evidenza eventuali problematiche. In particolare, occorrerà focalizzarsi sui seguenti punti:

1) Identificazione degli elementi degli investimenti di capitale circolante, che hanno un legame diretto con la variazione dei volumi di vendite

2) Individuazione di elementi di capitale circolante che possono variare in relazione con l’utilizzo della capacità produttiva dell’azienda

3) Identificare le voci del passivo che sono influenzate dalle vendite

4) Determinazione degli indicatori di bilancio che sono correlati con le vendite.

 

Risorse per approfondire

Gestire la tesoreria aziendale con excel

La gestione strategici degli investimenti e analisi dei costi di produzione

40 risorse excel pe ril tuo business