Le banche negli ultimi tempi, si stanno adattando al mondo del lavoro e a contratti a tempo indeterminato sempre più scarsi formulando soluzioni di credito anche per lavoratori autonomi e libero professionisti, categoria con meno garanzie per un’istituto di credito, rispetto alla classica busta paga.

In Italia, secondo una pubblicazione dell’Istat del 5 novembre 2018, i lavori autonomi e professionisti sono più di 5 milioni e la cifra è destinata ad aumentare progressivamente nei prossimi anni.

Gli istituti di credito hanno deciso così di far fronte a questo dato e, ricevendo le dovute garanzie, erogare normali linee di credito ai lavoratori senza busta paga.

La prima cosa che le banche richiedono, per poter erogare finanziamenti ai lavoratori autonomi e professionisti, è il Modello Unico, con il quale è possibile capire la solidità finanziaria del cliente. Se il Modello Unico non dovesse bastare, si possono aggiungere altri documenti quali: la proprietà di un’immobile dove verrà inserita un’ipoteca, titoli azionari o obbligazionari, l’affitto di un’eventuale immobile per dimostrare un’entrata fissa, o l’assegno di mantenimento fornito dall’ex coniuge. Eventualmente si può ricorrere all’intervento di un garante che possa fornire le giuste garanzie all’istituto di credito.

 

Altre modalità per accedere a un prestito

C’è anche un altro modo, per libero professionisti e autonomi, di ottenere un finanziamento. Con i prestiti cambializzati si può ottenere un prestito firmando delle cambiali.

I tassi d’interesse per i prestiti ai lavoratori autonomi, potrebbero essere più alti rispetto ad un normale prestito ad un lavoratore con busta paga viste le minori garanzie, ma online è possibile confrontare tutte le offerte disponibili in un dato periodo e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Alcuni istituti di credito effettuano prestiti veloci in sole 24 ore a chi da loro le giuste garanzie.

 

Perché scegliere un prestito online

Quando si parla di finanziamenti, è particolarmente importante prestare attenzione, per evitare rate più elevate del previsto, con tassi d’interesse più alti di quanto concordato.

Scegliere un prestito online può agevolare e velocizzare l’intero processo di erogazione del credito. Il primo motivo per scegliere un prestito online è la possibilità di confrontare tantissime offerte diverse e scegliere la migliore per tasso di interesse, numero di rate, serietà dell’istituto di credito.

Il secondo motivo è che è comunque possibile parlare con un consulente telefonicamente, che sarà a disposizione per rispondere a tutte le vostre domande e dubbi.

Il terzo motivo per scegliere un finanziamento online è che molte banche dopo la firma del contratto, erogano il prestito tramite bonifico anche in sole 24 ore. Quindi se avete delle urgenze questa è la soluzione più adatta e più veloce.

Ultimo motivo è che è possibile leggere con calma tutte le clausole del contratto analizzando tassi d’interessi variabili o fissi, spese d’istruttoria, modalità di rimborso, conseguenze se si salta qualche rata, ecc.

Negli ultimi anni l’opzione dei prestiti online sta andando di gran lunga per la maggiore e tutti gli istituti di credito si stanno adattando a questo nuovo processo.