Power Pivot excel è un potente strumento excel molto prezioso per impostare progetti selfmade di data modeling.

Microsoft, come vi sarete accorti sta rivoluzionando il foglio di calcolo excel arricchendolo di funzionalità e “add in” sempre più innovativi. L’obiettivo è quello di dare agli utenti che tutti i giorni hanno a che fare con i numeri, un’operativa quotidiana sempre più avanzata e automatizzata.

 

Power pivot per creare tabelle pivot bidimensionali

Power Pivot permette di andare a creare relazioni tra tabelle provenienti da diverse fonti dati. Il passaggio successivo è quello di sfruttare le potenzialità delle tabelle pivot bidimensionali per aggregare i dati caricati nel modello gestione dati. Si arriva pertanto alla creazione di dashboard combinati di tabelle pivot e grafici pivot.

Come ottenere Power pivot

Se il vostro excel non evidenzia la presenza di Power Pivot nel menu, occorre attivarlo nel seguente modo:

– Andare nella sezione file

– Scegliere opzioni

– Entrare in componenti aggiuntivi

– Scegliere nella sezione “Gestisci, la voce “Componente aggiuntivi com”

– Cliccare su vai

– Si aprirà una finestra di dialogo dove dovrete “Flaggare” la voce Power Pivot e dare “OK”.

Ricordiamo che non tutte le versioni excel hanno in dotazione Power Pivot.

 

Quali sono le versioni excel con Power Pivot

Dal sito Supporto di Microsoft si evidenzia che le versioni con incluso l’add in sono le seguenti:

Office Professional 2019

Office Home & Business 2019

Office Home & Student 2019

Office 2016 Professional Plus (disponibile solo con contratti multilicenza)

Office 2013 Professional Plus

Excel 2013 autonomo

Excel 2016 autonomo.

Non hanno invece Power Pivot le seguenti:

Office Professional 2016

Office Home & Student 2013

Office Home & Student 2016

Office Home & Business 2013

Office Home & Business 2016

Office per Mac

Office per Android

Office RT 2013

Office Standard 2013

Office Professional 2013

Tutte le versioni precedenti a Office 2013.

 

Power Pivot e le tabelle relazionali

Quando si lavora con questo “add in” incluso nel pacchetto office, occorre sfruttare al meglio il diagramma per prendere in esame le relazioni esistenti tra i diversi fogli di lavoro, andando a identificare le relazioni tra le chiavi comuni.

Power Pivot

Immagine tratta dal sito Office Support

 

In altre parole, PowerPivot permette di eseguire analisi multidimensionali su più tabelle, che sono state caricate sul modello dati.

Questi diagrammi possono anche essere “zoommati” e personalizzati nella scelta della posizione.

L’utilizzo di questo strumento vi permetterà di creare un percorso automatizzato: dal caricamento dei dati fino alla creazione del vostro output di sintesi.

 

Impara a conoscere anche Power Query Excel

– Data cleansing con Power Query Excel

Come si usa Power Query

– Un esempio di applicazione pratica per comprendere meglio il suo utilizzo e le sue peculiarità

– Introduzione a Power Query

– Lo strumento per aggregare e organizzare i tuoi dati aziendali

– PowerQuery Excel e suo utilizzo per il data cleaning

– Add in per importare dati provenienti da più fonti

– Come fare la trasposizione delle tabelle con PowerQuery attraverso la funzione unpivot