Il POS Mobile è un dispositivo che permette il pagamento digitale in un’attività commerciale, per un libero professionista o in una realtà imprenditoriale, senza sostenere troppi costi e soprattutto, in maniera pratica e veloce.

 

Molti però, non sanno che l’mPOS può essere una soluzione pratica, specie per coloro che non sono ancora riusciti ad uniformarsi con la legge di Bilancio 2020 che ha sancito l’obbligatorietà del POS. Nel corso degli ultimi anni, sempre più aziende hanno scelto di introdurre nelle proprie attività commerciali, produttive o nei propri negozi la possibilità di far pagare i consumatori con un POS portatile.

La transazione con mPOS dà la possibilità di attivare nel proprio negozio un metodo di pagamento innovativo e flessibile, in modo che anche lo smartphone possa diventare un terminale di pagamento immediato e sicuro.

L’installazione e l’uso di un POS portatile è molto più facile rispetto a un tradizionale terminale POS. Vediamo quali sono le sue caratteristiche.

Pagamento via link

 

Le caratteristiche di un POS portatile

Tra le caratteristiche di base di un POS portatile vi sono il non avere fili. Infatti, l’mPOS permette di non ingarbugliarsi tra mille cavi sia durante l’installazione che l’utilizzo del POS.

Inoltre, il POS portatile permette di svolgere delle attività in maniera molto più semplice, in quanto si può pagare ad esempio, facilmente coi servizi al tavolo oppure con le consegne a domicilio. Avere un POS mobile è un vantaggio anche per chi in generale, deve fare dei pagamenti in movimento, ovvero fuori dal punto vendita.

Tra gli altri vantaggi, vi è anche quello di migliorare l’esperienza dei consumatori perché le ricevute si possano ottenere facilmente, anche attraverso email o sms.

In più c’è un risparmio da non sottovalutare! Infatti, le aziende che decidono di installare un POS WiFi, possono puntare su un economicità di non poco conto.

 

Tutti i servizi aggiuntivi di un POS portatile

Tra le altre caratteristiche di un POS mobile vi è anche quello di avere tutta una serie di servizi aggiuntivi possibili, in quanto l’intera gestione del servizio avviene on-line.

Sia l’acquisto del terminale, che l’installazione e il suo funzionamento si muovono attraverso la rete e con l’aiuto di un’App. Il commerciante può avere davanti una Dashboard, in modo tale che possa gestirla come se fosse un registratore di cassa semplice e pratico.

Questo è un vantaggio essenziale per l’attività commerciale in termini organizzativi. Non è un caso infatti, che l’acquisto di un POS portatile potrà garantire anche un’applicazione dedicata direttamente attiva, disponibile sia per Android che per iOS e di solito, si può scaricare gratuitamente. In più, permette di gestire un catalogo di prodotti facilmente e quindi di garantire una promozione dedicata oppure fare degli sconti.

Un’altra cosa importante è che il dispositivo mPOS permette l’archiviazione delle ricevute elettroniche in modo pratico. Avere a disposizione un POS portatile vuol dire poter contare sulla comodità di uno strumento che rende il pagamento facile, così come anche la gestione della contabilità. Si possono archiviare le ricevute e le fatture in formato elettronico. In più, è possibile anche il cosiddetto monitoraggio delle attività, che avviene in maniera flessibile e semplice.

I costi di un POS Mobile

Quali sono i costi di un POS portatile? Il POS WiFi, generalmente, ha dei costi abbastanza ridotti. È chiaro che la spesa complessiva dipende dalla scelta dell’azienda o dell’istituto bancario di riferimento.

Realtà come SumUp riescono a garantire dei prezzi davvero molto bassi. Basti pensare che l’attivazione è completamente gratuita e non è previsto un canone annuo. L’unica spesa è quella del pagamento del dispositivo.

Il costo da sostenere per la scelta di un POS portatile è quello relativo alle commissioni. Prima di stabilire un contratto con la realtà, che vi fornirà il dispositivo per il pagamento digitale portatile, è consigliabile andare a verificare quali sono le spese. Attenzione a quelle nascoste!

Alcuni POS prevedono transazioni diverse in base al tipo di carta utilizzato. Invece, ci sono dei POS portatili che hanno una commissione fissa sulle transazioni, a prescindere dal tipo di carta.

Gli mPOS offrono anche servizi aggiuntivi come i pagamenti via link: sono sempre più diffusi!

Perché scegliere un POS mobile

Come già accennato, la scelta di un POS mobile comporterà una serie di vantaggi, davvero molto pratici. Il consiglio quindi è sempre quello di puntare su una realtà, che porta fornirvi i costi più bassi possibile.

C’è da dire, che bisogna fare anche attenzione al POS da scegliere perché deve dare comunque diritto ad ottenere il bonus POS previsto nell’ambito del decreto fiscale 2020. In pratica, chi ha avuto la necessità di uniformarsi alla legge di Bilancio 2020 e installare il POS, ha sostenuto delle spese e potrà sicuramente ottenere il bonus del 30% come credito d’imposta.

Tale incentivo statale è rivolto a tutti coloro che devono utilizzare i pagamenti digitali e hanno un fatturato inferiore ai 400 mila euro.