Piano economico finanziario in excel come procedere? Quale strategia? Quale struttura utilizzare in excel? Proponiamo una serie di articoli dedicati al tema del business plan con l’ausilio di excel e
con Gianluca Imperiale, founder di www.bpexcel.it, blog economico aziendale focalizzato sulle tematiche relative al business plan, parliamo di costruzione di un Piano economico Finanziario in Excel, per un Azienda manifatturiera.

Piano economico finanziario in excel per creare valore e tracciare strategie aziendali pianificate e con la possibilità di misurare periodicamente i risultati aziendali. Il fine è quello di costruire un modello di pianficazione economico e finanziario, non solo per le imprese start up come visto fino ad oggi, ma anche per aziende in attività.

 

Piano economico finanziario in excel – un modello costruito step by step

L’obiettivo è il trasferimento di knowhow e condivisione, per questo son ben graditi: commenti, critiche costruttive e consigli utili per arrivare ad un modello che possa essere un utile strumento lavorativo e di studio per altri colleghi.

Una volta completato il modello sarà continuamente aggiornato e testato, in maniera da ottenere uno strumento sempre più affidabile e allineato alle normative in vigore.

Crediamo che sia uno strumento utile, sia per gli Imprenditori che vogliano da soli o con l’aiuto dei propri consulenti implementare un sistema di controllo e pianificazione aziendale che permetta loro analisi di “whatif” sulla situazione economico, e soprattutto in  relazione al periodo che stiamo attraversando, su quella finanziaria.

Inoltre una sistema di controllo e pianificazione facilità la comunicazione con gli operatori esterni, in primo luogo Banche, Soci e fornitori.

Per iniziare riportiamo la slide a nostro avviso fondamentali nella stesura di un piano economico finanziario: rappresentazione delle correlazioni tra dati di Input, prospetti di calcolo e prospetti riepilogativi.

Piano economico finanziario in excel

La struttura disegnata nella tabella riportata qui sopra, sarà la nostra guida nella costruzione del Piano.

 

Primo  step: Inserimento dei 3 Prospetti fondamentali.

Il nostro lavoro inizia ovviamente con l’apertura di un file excel vuoto, e l’inserimento in 3 sheet diversi dei 3 prospetti principali:

– Stato patrimoniale;

– Conto Economico;

– Cash Flow e flusso di Cassa.

Fondamentale sono i collegamenti tra questi 3 prospetti in excel. e alla costruzione del cash flow, partendo dallo Stato Patrimoniale e dal Conto Economico:

Alleghiamo pertanto il modello che recepisce per il momento i 3 prospetti mensile ed i collegamenti tra di loro.
Da notare le celle di controllo che abbiamo inserito, e che ci aiuteranno nella costruzione del nostro piano.

Le celle di controllo sono:

– Nel foglio Stato Patrimoniale, la riga 41 che riporta la differenza tra l’attivo e passivo che deve essere sempre 0. Vedremo nel prosieguo, come ogni inserimento di input o elaborato che va ad alimentare stato patrimoniale e conto economico, dovrà far si che (grazie ai collegamenti inseriti tra sp e conto economico) il totale attivo sia sempre uguale al totale passivo. Il controllo ci assicurerà la buona riuscita del nostro lavoro;

– Nel foglio Cash flow, la riga 51 verifica che il saldo finale del cash flow che rappresenta la variazione conti correnti bancari nel periodo, sia uguale alla variazione delle poste banche tra gli stati patrimoniali di inizio e fine periodo di riferimento. Uno scostamento solitamente evidenzia una costruzione errata del cash flow.

L’invito è quindi di cercare di assimilare i concetti che sono dietro a questi collegamenti.

Come scaricare il modello modello excel

Per procedere al download del file in excel, fare click qui sotto:

Download

 

Risorse per approfondire

40 modelli excel gratuiti per il tuo business

76 risorse per il tuo business plan

Business Plan in excel per startup e servizi

Come calcolare e monitorare i costi di prodotto in excel

Leggere e analizzare il bilancio di esercizio con excel

Controllo di gestione in excel: esempi e casi aziendali

Grafici excel: novità