Scopo di questo articolo è quello di esaminare le dinamiche e i principali driver, che possono facilitare lo sviluppo di un ambiente organizzativo predisposto a  implementare ed evolvere un modello di misurazione delle perfomance aziendali.

Il ruolo del Management

Il  management ha il compito di  sensibilizzare le risorse umane attraverso la diffusione di una cultura aziendale dinamica e proattiva focalizzata sulla condivisione degli obiettivi da raggiungere. Le innovative logiche di Lean Startup e di Social Collaboration rivestono un ruolo chiave in questo processo.  Il controllo di gestione nelle tre dimensioni reddituale, patrimoniale, finanziaria e la continua e costante rimodulazione del modello di business, rappresentano l’ingrediente naturale e strategico per le organizzazioni capaci di apprendere e  rispondere rapidamente ai cambiamenti di mercato influenzati da fattori esogeni ed endogeni al sistema aziendale.

L’articolo prosegue analizzando le interazioni tra  le teorie della Learning Organization, il Corporate Perfomance Management e la valorizzazione delle competenze aziendali, enfatizzando sulla trasversalità del controllo di gestione su tutte le variabili in gioco.

Le aziende che apprendono e innovano

In un sistema economico ipercompetitivo, incerto e fortemente influenzato dall’evoluzione tecnologica, le aziende devono adottare un approccio camaleontico per seguire logiche di cambiamento continuo. Le risorse umane devono abituarsi alla Social Collaboration e alla partecipazione e condivisione di obiettivi comuni facendo leva sul vantaggio competitivo ottenibile dalla tecnologia, fino ad  arrivare alla misurazione continua dei risultati sia individuali che aziendali. In altri termini, la Social Collaboration come indicato nel recente  “Social Collaboration Survey 2013” a cura di Stefano Besana ed Emanuele Quintarelli,  è “un insieme di strategie, processi, comportamenti e piattaforme digitali che consentono a gruppi di persone in azienda di connettersi, interagire, condividere informazioni e lavorare verso un comune obiettivo di business”.

Fig. 1: Le pIetre miliari della social collaboration

Per continuare a leggere l’intero articolo, vi suggeriamo di scaricare gratuitamente il 2° numero di SFC – Strategia, Finanza, Controllo, il periodico nato dall’iniziativa ASFIM, l’associazione associazione nata nel 1991 su iniziativa di un gruppo di professionisti e accademici che si occupano di finanza d’azienda e controllo di gestione.

Qui il link per procedere a scaircare la rivista SFC, dove tra l’altro potrete leggere il mio articolo “Perfomance Management: tra Business Model e Learning Organization“.