Perché le imprese scelgono i magazzini automatizzati

Le imprese scelgono sempre più di frequente di affidarsi ai magazzini automatizzati in virtù dei numerosi vantaggi che queste soluzioni garantiscono: per esempio, l’organizzazione dello spazio, che non riguarda unicamente la riduzione degli ingombri, ma anche la possibilità di sfruttare la verticalità attraverso il sistema dello stoccaggio verticale.

Il controllo del peso in tempo reale, in virtù del quale il materiale presente in ogni singolo contenitore può essere sottoposto a una pesatura istantanea, si affianca alla sicurezza del luogo di lavoro, resa possibile da un magazzino efficiente.

Non si può fare a meno di mettere in evidenza, poi, il risparmio di tempo di cui si può beneficiare: nel momento in cui le merci e i materiali vengono movimentati in maniera automatizzata, infatti, le operazioni di carico e di scarico possono essere velocizzate, con una apprezzabile ottimizzazione dei tempi.

 

Optando per i magazzini automatizzati, dunque, le imprese sanno di poter godere del massimo sfruttamento possibile dello spazio, non solo nel senso della lunghezza e nel senso della larghezza, ma anche in quello dell’altezza.

 

Gli spazi, così, vengono riordinati in modo dinamico e automatico, mentre la tracciabilità logistica di tutti i materiali è completa. Il monitoraggio degli eventi critici e l’etichettatura del materiale in ingresso costituiscono altre due peculiarità interessanti di queste soluzioni, che assicurano un’invariabilità qualitativa sui materiali e si basano su parametrizzazioni di sistema.

Non è tutto: le logiche operative di stoccaggio possono essere personalizzate a seconda delle esigenze di carattere organizzativo che devono essere soddisfatte. Non si può trascurare, ancora, l’aumento del livello di sicurezza operativo di cui si può beneficiare, reso possibile dalla pressoché totale cancellazione di tutte le operazioni di stoccaggio e di movimentazione eseguite a mano.

Si fa a meno della presenza umana, il che vuol dire che le risorse a disposizione possono essere destinate ad altri ambiti e, soprattutto, che i tempi di movimentazione e di stoccaggio non dipendono da variabili imprevedibili ma sono sempre costanti.

Nel momento in cui la variabile umana viene meno, per esempio, si ha la sicurezza di non rischiare interferenze o collisioni in grado di provocare danni o di causare un degrado dei materiali dal punto di vista qualitativo.

Infine, meritano di essere menzionate la gestione automatica dalle linee di produzione dei rientri dei materiali, la trasmissione dei dati di processo del materiale in uscita e l’interconnettività con gli altri impianti di movimentazione e con le altre applicazioni.