Gli investimenti nelle startup online sono destinati a garantire riscontri concreti e importanti anche dal punto di vista economico. Per affrontare questo argomento abbiamo voluto coinvolgere i webmaster di https://www.mondoinweb.it/, poiché si tratta di professionisti di Internet che vantano una notevole esperienza nel settore e ci possono illustrare tutte le caratteristiche e i dettagli di queste opportunità.

I vantaggi offerti dalle startup digitali

Uno degli aspetti più interessanti delle startup online va individuato nel fatto che esse possono contare su maggiori probabilità di sopravvivenza, e poi di crescita, se confrontate con le startup tradizionali. Il merito è dell’esplosione – in senso positivo – dell’economia digitale, trascinata dal boom del commercio elettronico. Sul piano economico, inoltre, l’avvio di una startup digitale richiede un capitale iniziale inferiore di quello utile per dare il la a un’azienda tradizionale: non ci si deve preoccupare, infatti, di negozi, magazzini, logistica e mille altri aspetti connessi con spese consistenti. Tali asset nel digitale non ci sono, o comunque non sono imprescindibili. Tutto ciò di cui si ha bisogno per cominciare è un sito web, con un software o un’applicazione: ovviamente è richiesto un investimento, ma la spesa non sarà mai la stessa prevista per gli asset standard.

Una crescita scalabile

I benefici che provengono dalla scalabilità non possono essere trascurati quando si parla di startup online e del potenziale di crescita ad esse correlato. Per le loro caratteristiche intrinseche, infatti, le startup digitali hanno l’opportunità di crescere in maniera decisamente più veloce rispetto a ciò che è reso possibile dalle aziende tradizionali. Naturalmente, non basta uno schiocco di dita affinché questo succeda, ma c’è bisogno di lavoro e strategia: per esempio, è indispensabile identificare il segmento giusto a cui fare riferimento, per trovare la nicchia di mercato alla quale rivolgersi. Solo in questo modo si può centrare il piano di business, e a questo punto si può iniziare a scalare, non solo entro i confini nazionali. Su Internet, infatti, non è complicato replicare la formula che ha avuto successo in un determinato Paese anche in altri contesti.

La versatilità

La versatilità è un altro fattore decisivo che dovrebbe indurre a investire in una startup online, dal momento che una realtà di questo tipo consente di lavorare in qualsiasi posto ci si trovi. Operando da remoto, si può praticamente vivere dove si vuole, anche a distanza dai clienti. Si pensi a Google, Facebook o altre web companies il cui staff è concentrato per la maggior parte negli Usa e in Irlanda, anche se esse sono attive e operative in ogni angolo del mondo.

La profilazione dell’utenza

Non esiste una profilazione dell’utenza migliore di quella che può essere assicurata dalle startup online. Su Internet è facile mirare il target a cui si ambisce, anche dal punto di vista geografico. In altri termini, anche i piccoli che non si basano su economie di scala e che non dispongono di capitali infiniti hanno l’opportunità di puntare una nicchia e di gestirla nel migliore dei modi possibili.

Sfruttare il potenziale

Il mondo del digital marketing mette a disposizione delle startup online un potenziale quasi infinito che vale la pena di sfruttare a 360 gradi. I canali di generazione clienti peculiari della Rete come il mobile marketing e il social media marketing possono essere affiancate all’email marketing e alle attività di search engine marketing che rientrano nella SEM. Ovviamente, non si può prescindere dal posizionamento sui motori di ricerca che è reso possibile dalla SEO. Si tratta di avvalersi di una serie di metodi di carattere pubblicitario – ma non solo – grazie a cui il budget può essere concentrato unicamente su clienti che potrebbero essere interessati a quello che viene loro proposto.