La Dyson Ltd, che è la nota società specializzata nella progettazione e nella produzione di elettrodomestici, ed in particolare di aspirapolvere, per il futuro pensa e punta davvero in grande grazie ad un corposo piano di investimenti.

Nell’ottica di diversificazione del business, infatti, la Dyson mira ad espandersi in tanti settori che sono strettamente legati all’alta tecnologia a partire dal software e passando soprattutto per la robotica, per il machine learning e per l’intelligenza artificiale.

Di conseguenza, chi oggi in rete cerca il codice sconto Dyson per risparmiare sull’acquisto di aspirapolvere di alta gamma, un domani potrà farlo pure per tanti altri prodotti e per tanti altri servizi della società inglese. Ed il tutto con la certezza che sul sito ScontieBuoni.it, che è specializzato proprio nell’offerta di coupon per i consumatori, ci saranno sempre tutti i codici sconto della Dyson per lo shopping online al miglior prezzo.

D’altronde neanche con la pandemia si è fermata l’attività di crescita nel retail da parte della Dyson che, nell’espandere e nel reinventare il suo rapporto con i clienti, ha aperto oltre 100 negozi nel 2019 ed altri 30 nel 2020. Con i negozi al dettaglio Dyson Demo che ora si trovano anche in località come New York, Los Angeles, Londra, Parigi, Pechino, Dubai, Mumbai, Tokyo, Bangkok, Singapore e Shanghai.

Ecco il piano di investimenti della società inglese Dyson fino al 2025

In particolare, con il piano di investimenti della Dyson da qui al 2025, la società punterà pure a rafforzarsi nel business delle batterie a stato solido con un’espansione che, a livello territoriale, non si focalizzerà solo sul Regno Unito, ma anche su altri Paesi chiave per l’azienda come Singapore e come le Filippine.

Gli obiettivi di crescita di Dyson nel Regno Unito

Nel dettaglio, per il Regno Unito Dyson farà leva sui campus a Malmesbury ed a Hullavington per puntare sui prodotti innovativi e sulle nuove tecnologie legate all’intelligenza artificiale ed alla robotica avanzata. La ricerca, inoltre, andrà ad interessare pure l’innovazione per i prodotti per ambienti interni sani e sostenibili, e per il benessere.

Dyson a Singapore per rafforzare la ricerca e l’innovazione tecnica

A Singapore, invece, Dyson mira ad aprire un nuovo complesso a St James, e ad espandere le sue già avanzate strutture di ricerca e sviluppo ed i laboratori per l’innovazione di settore nell’apprendimento automatico e nella robotica. Dyson, inoltre, ha reso noto che istituirà a Singapore pure un nuovo programma di ricerca universitario, ed un nuovo polo produttivo avanzato a Singapore che riunisca le sue varie strutture e che promuova l’innovazione tecnica.

Basti pensare che la Dyson University ha attualmente ben 22 programmi di ricerca universitari in corso, inclusi i progetti di lunga data con il King’s College di Londra, con l’Università di Oxford, con l’Imperial College di Londra dove ha un laboratorio di robotica dedicato, ed anche a Cambridge, Exeter e Newcastle con 5 dottorati di ricerca. Inoltre, la Dyson University ha aggiunto altri nove nuovi programmi, compresi i programmi di lavoro proprio a Singapore.

Presto un nuovo hub software di Dyson nelle Filippine

Nelle Filippine, e precisamente ad Alabang, Dyson creerà un nuovo hub software dedicato basandosi su una struttura già esistente, ovverosia la PAM (Philippines Advanced Manufacturing) a Calamba dove ogni anno, con 600 addetti, vengono prodotti 13 milioni di motori digitali.

Creando un nuovo laboratorio Dyson, grazie al piano di investimenti globale sopra citato, crescerà ulteriormente nell’innovazione software e potrà così imprimere una forte accelerazione nello sviluppo di nuove macchine che funzionano meglio e che risolvono i problemi in modo intelligente.

Si apre un nuovo capitolo per lo sviluppo di Dyson, parola del CEO Roland Krueger

Il CEO di Dyson Roland Krueger ha confermato tutto ciò sottolineando come la società continuerà l’espansione delle proprie operazioni a Singapore, nel Regno Unito e nel Sud-est asiatico come passo fondamentale dello sviluppo futuro.

Secondo l’amministratore delegato dell’azienda, quello attuale è il momento giusto per investire in nuove tecnologie come l’accumulo di energia, la robotica e il software che guideranno le prestazioni e la sostenibilità dei prodotti a vantaggio dei clienti di Dyson.

E questo, tra l’altro, attraverso un ampliamento delle categorie di prodotti già esistenti, ma anche andando ad inserire nei prossimi cinque anni dei campi di applicazione del tutto nuovi che per Dyson apriranno un nuovo capitolo nello sviluppo.