Il modello 730 precompilato necessario per la dichiarazione dei redditi 2019 è disponibile dalla data del 5 Maggio. Vediamo cosa c’è da sapere.

 

Il modello 730 precompilato avrà un tempo più lungo di consegna. Infatti l’orizzonte temporale di presentazione andrà dal giorno 14 Maggio 2020 al 30 Settembre 2020.

La trasmissione delle informazioni all’agenzia delle entrate, per quanto riguarda gli  istituti di credito, le compagnie di assicurazioni, le università, gli amministratori di condominio e altri enti, sono state spostate dal 28 febbraio al 31 marzo.

 

Scelta del modello da utilizzare

Va poi ricordato, come indicato dal sito dell’Agenzia delle Entrate, quanto segue:

– nel caso di un lavoratore dipendente o pensionato può essere accettato il modello 730 così come proposto oppure procedere alle variazioni e alle integrazioni necessarie prima dell’invio.

– Se, invece, si è interessati al modello Redditi PF è possibile solo modificarlo e/o integrarlo e inviarlo.

Puoi inoltre decidere se farti guidare o no nella scelta del modello

 

Cosa sapere se scegli un CAF

 

Se decidi di rivolgerti a un Caf per completare le attività necessarie alla consegna del modello 730, è importante evidenziare che  è stato stilato un calendario più flessibile rispetto agli anni passati. Pertanto a secondo di quando verrà consegnato ci sarà una diversa data di rimborso:

– consegna maggio giugno prevede il rimborso per Luglio e ad Agosto per i pensionati;

– se invece la effettui a settembre, il rimborso è previsto per Ottobre-Novembre.

 

Modello 730 precompilato: aggiunta di prestazioni sanitarie

Il modello 730 precompilato contiene maggiori informazioni rispetto a quelle presenti negli anni scorsi: esempio prestazioni sanitarie sostenute per fisioterapisti, logopedisti, igienisti dentali, dietisti, podologi, ecc. per visionare l’elenco completo potete visitare la pagina dedicata dell’Agenzia delle Entrate.

 

Risorse aggiuntive Modello 730 precompilato

Leggi anche l’articolo: come si calcola il modello 730