In questi giorni le principali testate giornalistiche e gli altri media esprimono pareri positivi sull’iniziativa di marketing etico del Programma Alimentare Mondiale (PAM) delle Nazioni Unite che sta diffondendo gratuitamente via web il videogioco “Food Force”.

Nato da una cooperazione tra Rai-Net e il WFP, Food Force è destinato a sensibilizzare la gente sui problemi della fame nel mondo. Scopo del gioco è quello di concludere con successo alcune missioni di aiuto: pilotare un aereo alla ricerca delle persone affamate, consegnare gli aiuti dopo aver superato una serie di ostacoli, aiutare la popolazione nella ricostruzione.

Il gioco può contare su immagini tridimensionali e vede protagonista una squadra di operatori umanitari che si trovano a fronteggiare uno stato di carestia dovuta alla guerra sull?isola immaginaria di Sheylan. Lo scopo del videogioco è quello di sensibilizzare i bambini sulla fame nel mondo, attraverso un gioco educativo, ma anche divertente e dalla grafica e dai suoni davvero buoni.

Anche le voci italiane sono d’eccezione: Maria Grazia Cucinotta, Livia Azzariti, Franco di Mare, Fabrizio Frizzi, Antonello Dose ed il giocatore Kakà sono infatti i protagonisti vocali dell’iniziativa diffusa in italia grazie a Rai net.

Qui di seguito si riportano alcuni titoli apparsi recentemente sui principali giornali:

Lunedì 30 Gennaio 2006

“Sei missioni per salvare Sheylan e diventare esperti operatori umanitari”. stampa.it

“In Food Force si ritrovano tutti gli stilemi del videogioco classico di avventura: ritmo serrato del montaggio, colonna sonora incalzante e suspence avvincente”. repubblica.it

“Doppiatori d?eccezione hanno prestato la propria voce gratuitamente nella versione italiana del videogioco”. corriere.it

Giovedì, 26 Gennaio, 2006
“Il primo videogame umanitario nato per sensibilizzare i più giovani sui problemi della fame nel mondo”. repubblica.it

“Un gioco dedicato anche agli insegnanti per trarre nuovi spunti di lezione in classe”. playreview.it

“Salviamo il mondo dalla fame con una squadra speciale di operatori umanitari”. kataweb.it

“Con tre milioni di downloads in pochi mesi e 200 nazioni coinvolte Food Force è un successo mondiale”. rai.it