L’evoluzione dell’economia digitale: il caso INTERGIC. Il suo personale, in costante aumento dalla nascita nel 2009, parte alla ricerca delle migliori soluzioni per il commercio elettronico, le portano in Italia e le adattano alle caratteristiche del nostro mercato

Il commercio elettronico è sicuramente uno dei pilastri che ha contribuito allo sviluppo dell’economia digitale. Dagli esordi legati prevalentemente al mercato del travel, l’e-commerce è riuscito a contagiare ogni  settore merceologico e oggi l’acquisto online è una delle azioni più comuni che i consumatori compiono nella loro quotidianità, e sempre più spesso direttamente dal proprio smartphone. La creazione di un negozio online che consenta agli acquirenti di affrontare un processo di acquisto sicuro, fluido e rapido, richiede l’integrazione di diverse componenti tecnologiche spesso sviluppate all’estero in mercati dove l’e-commerce ha già raggiunto un elevato grado di maturità. Ed è dall’analisi di questo scenario che è nata Intergic, una realtà che ha fatto della ricerca e della scoperta di nuove tecnologie la propria mission. Dalle sedi di Merano e Milano i professionisti di Intergic partono alla ricerca delle migliori soluzioni per l’ecommerce e il marketing digitale per diffonderle e adattarle alle necessità e alle dinamiche dei mercato italiano.

Sin dalla sua nascita nel 2009, la società ha aumentato il suo giro d’affari e, di conseguenza, il numero dei suoi collaboratori che, attualmente, ha raggiunto la dozzina di persone, tutti professionisti nel campo digital ed e-commerce con esperienza anche più che decennale in questo mondo. Un dato in costante aggiornamento che quest’anno vedrà ulteriori nuovi ingressi.

 

Un nuovo modello di business

Selezionare le migliori soluzioni tecnologiche e portarle in un mercato è spesso la migliore opportunità per le aziende di poter contare sugli strumenti più innovativi abbattendo i tempi di sviluppo, potendo contare su un team di esperti che parla la stessa lingua e disponibile in tempi rapidi.

Il modello introdotto da Intergic guarda proprio alla selezione delle soluzioni internazionali, alla loro introduzione sul mercato italiano e al loro adattamento, portando così nelle piccole, medie e grandi aziende tricolori un’innovazione su misura per il mondo del commercio elettronico e del marketing digitale, che tiene conto delle dinamiche peculiari dell’economia nazionale.

Il principale biglietto da visita di Intergic oltre al portfolio di provider tecnologici leader in Europa sono i clienti. La maggior parte delle aziende che si occupano di e-commerce in Italia infatti utilizza  almeno uno dei prodotti tecnologici commercializzati da Intergic. Nomi del calibro di RCS, ePrice, Ibs, laFeltrinelli, Leroy Merlin, Monclick, OBI,  e tanti altri fanno parte della sua clientela.

 

Efficacia ed efficienza per l’ecommerce

Siamo le divisioni Sales & Marketing per il territorio italiano dei nostri partner internazionali – commenta Marino Casucci, Founder & CEO di Intergic -. L’obiettivo è essere il contatto diretto tra il fornitore di tecnologie e il cliente finale. Il valore aggiunto è racchiuso nella profonda conoscenza degli strumenti che presentiamo oltre che del mercato italiano, capacità che ci consentono di adattare le soluzioni alle dinamiche tipiche dell’imprenditoria nazionale in tempi molto brevi”.

marino casucci_ceo_intergic_pic

Oggi Intergic rappresenta le soluzioni delle società internazionali Blackbee, CleverReach, FACT-Finder, Prudsys, Reevoo, Smartassistant, Sofort, Spoteffects ma altri accordi saranno siglati nei prossimi mesi. Sono tutti strumenti che aiutano le aziende che operano nello shopping on line nella gestione del proprio business come: ottimizzazione di ricerca e navigazione negli shop online; bonifici online diretti con conferma in tempo reale; monitoring prezzi dei competitor e optimization; e-mail marketing; esperienza di navigazione personalizzata per ogni visitatore; configuratore interattivo di prodotti; rating & review indipendenti; analisi delle performance degli spot televisivi sulle conversioni online.