L’analisi del costo del venduto: cos’è il costo del venduto? Come si procede ad un’analisi puntuale? Quali sono le voci di costo e di spesa da considerare?

 

L’analisi del costo del venduto è un momento fondamentale per comprendere certe dinamiche aziendali nella gestione caratterisitca di un prodotto o una linea di servizi. Infatti il costo del venduto è una componente importante nel calcolo della marginalità di un’azienda o di un determinato prodotto o servzio.

In genere è rappresentato da tutte le voci di costo che sono direttamente collegati all’attività caratteristica o produttiva dell’azienda:

– manodopera diretta

– materie prime

– spese di viaggio direttamente imputabili ad una determinata commessa

 

Qui di seguito si riporta un esempio: l’analisi del costo del venduto

Indicatore costo del venduto/Ricavi

Una prima analisi molto da effettuare sul costo di venduto è quello di rapportarlo ai ricavi:

Costo del venduto /ricavi = 22.000/32.000= 0,69

Questo indice è molto importante soprattutto se analizzando i trend presenta un andamento piuttosto stabile e pertanto periodicamente può essere utilizzato per  evidenziare eventuali criticità.

Per esempio in sede di budget nella definizione delle previsioni di vendita più o meno sappiamo già che quale costo del venduto corrisponde.

Infatti ipotizzando che il nostro costo del venduto mediamente incide del 69% sui ricavi; se quest’ultimi si revede che saranno il prossimo anno 45.000 potremo dire semplicememnte come prima analisi che il nostro costo del venduto sarà pari a: 0,69×45000=39937,50.

 

Indicatore componenti costo del venduto/Ricavi

Volendo andare più nel dettaglio ed evidenziare eventuali cause effetto si deve poi poriseguire nell’analisi rapportando le siingole voci che compongono il costo del venduto con i ricavi.

Nel nostro caso:

MOD/Ricavi

Materie Prime/Fatturato/Ricavi

Altri costi produzione/Ricavi

Nel nostro esempio avremo la seguente situazione:

MOD/Ricavi=0,21

Materie Prime/Fatturato/Ricavi=0,26

Altri costi produzione/Ricavi=0,22

Anche in questo caso ci muoveremo sempre in base ai dati medi derivanti dai trend per capire se abbiamo delle problematiche o meno.

 

Indicatore componenti costo del venduto / totale costo del venduto

La fase successiva richiede l’analisi dei costi di manodopera, materie prime e degli altri costi, rapportati con il totale del costo del venduto; qui di seguito la tabella che riepiloga l’incidenza di ciascuna componente:

Questo è importante  da verificare perchè spesso il totale del costo del venduto può risultare stabile nel tempo ma tuttavia vi possono essere importanti variazioni positive o negative delle sue componenti, che nel complesso si annullano.

Supponiamo ad esempio di verificare un semestre e ogni suo singolo mese:

E’ possibile osservare ad esempio come nei mesi di Aprile, Maggio ed Agosto, il costo del personale diretto abbia inciso circa il 32% constro il 21% del semestre, ecc.

 

Risorse utili

Scarica 40 modelli excel gratuiti per il tuo business

Come redigere un business plan in excel e word: kit completo

La riclassificazione del conto economico a ricavi e costo del venduto

 

Ebook sempre verdi

Altri approfondimenti da non perdere:

 

Sistemi avanzati di contabilità analitica

Riclassificazione del conto economico con Excel

Come analizzare e prendere decisioni con i costi di prodotto in excel

Suggerimenti per la lettura, l’interpetazione  e l’analisi del bilancio di esercizio con excel

Controllo di gestione e modelli excel: esempi e casi per partire

Grafici excel: alcune novità proposte dalla versione Office 2016

Pianificazione, programmazione e controllo

La Lean Accounting: tra Finance e Operations

Le metodologie di calcolo dei costi

Grafici excel e novità