Formattazione condizionale con righe colorate alternate: come fare? Come rendere più leggibile la nostra tabella excel? Idee e suggeriemnti per usare al meglio le formattazioni condizionali.

 

Formattazione condizionale con righe colorate alternate: una soluzione efficace e rapida da applicare sui nostri fogli di lavoro. Proseguiamo la nostra analisi della formattazione condizionale e prendiamo in esame il modus opernadi da seguire per creare un reporting con righe colorate alternate.

 

Formattazione condizionale e tabella professionale

Ipotizziamo di avere una tabella che riporta i trend mensili di alcuni prodotti di un’azienda Alfa.

 

1) Selezioniamo l’intervallo A2: E13, e nella barra menu di excel, facciamo click su formattazione condizionale, nuova regola:

formattazione condizionale con righe

2) Selezioniamo la regola: Utilizza una formula per determinare le celle da formattare; apparirà una finisestra di dialogo dove si dovrà insierire la seguente formula:

=RESTO(RIF.RIGA();2)=0 Nela caso volessimo avere lo stesso effetto sulle colonne anzichè sulle righe useremo rif.colonna

Dal sito di Office.Microsoft abbiamo la spiegazione delle funzioni contenute nella suddetta formula

RIF.RIGA() Restituisce il numero di riga di un riferimento.

Rif     è la cella o l’intervallo di celle di cui si desidera il numero di riga.

Se rif è omesso, verrà considerato uguale al riferimento della cella contenente la funzione RIF.RIGA.
Se rif è un intervallo di celle e se RIF.RIGA viene immessa come matrice verticale, RIF.RIGA restituirà i numeri di riga di riferimento sotto forma di matrice verticale.
Rif non può contenere riferimenti a più aree.

 

La funzione RESTO invece restituisce il resto quando dividendo viene diviso per divisore. Il segno del risultato coinciderà con quello di divisore.
Sintassi

RESTO(Dividendo; Divisore)

Nella sintassi della funzione RESTO sono previsti gli argomenti seguenti:

Dividendo    Obbligatorio. Numero di cui si desidera calcolare il resto.
Divisore    Obbligatorio. Numero per il quale si desidera dividere il dividendo.

Osservazioni

Se divisore è 0, RESTO restituirà il valore di errore #DIV/0!.

 

3) Scegliemo il riempimento (colore) e il gioco è praticamente fatto:

 

La nostra tabella è così sistemata:

A questo punto nel caso dovessimo aggiungere righe o colonne all’interno della nostra tabella, la formattazione aggiornerà automaticamente l’alternanza del colore tra le righe.

Per scaricare gratuitamente il file di esempio fare click qui

 

Risorse per approfondire grafici excel esempi

40 modelli excel gratuiti per il tuo business da scaricare subito

76 risorse per il tuo business plan professionale: idee e strumenti

Business Plan in excel per startup e servizi

Come calcolare e monitorare i costi di prodotto in excel

Leggere e analizzare il bilancio di esercizio con excel

Controllo di gestione in excel: esempi e casi aziendali

Grafici excel: novità 2016