Intervista a Rosa Manetta – Marketing Manager di Rentokil Initial Italia.

 Rentokil: azienda di riferimento del Pest Control, quali sono le attività, le aree di intervento, la filiale italiana e le ricadute economiche che una mancata prevenzione può provocare alle aziende.

 rosetta_rentokil-min2

Chi è Rentokil Initial e quali sono le aree di intervento in Italia?

Da oltre 90 anni, Rentokil Initial – nata dalla fusione di due società – si occupa di Pest, Textiles e Hygiene Services. Attiva in oltre 68 Paesi nel mondo – in Europa, Asia, Oceania, America e Africa – la filiale italiana opera oggi con due divisioni: Initial Hygiene, specializzata in servizi per l’igiene, e Rentokil Pest Control, dedicata ai servizi per la disinfestazione e monitoraggio degli infestanti. Lo staff è composto da 380 dipendenti, di cui 180 tecnici suddivisi in 8 filiali sparse sul territorio nazionale che prestano il proprio servizio a oltre 15.000 clienti.

 

Soffermandoci su quest’ultima divisione, Rentokil Pest Control,  quali sono le attività e i settori a cui vi rivolgete?

Rentokil offre servizi a 360° nell’ambito del Pest Control occupandosi di: derattizzazione e monitoraggio per controllare e combattere la presenza di roditori, disinfestazione di insetti volanti come mosche, zanzare e vespe, allontanamento di volatili per proteggere edifici e monumenti dall’insediamento di piccioni, colombi, ecc.

I nostri servizi si rivolgono a strutture ricettive come hotel, ristoranti, bar, supermercati, così come istituti scolastici, strutture sanitarie, centri commerciali e sportivi, pubblica amministrazione e grandi aziende private come quelle del settore farmaceutico.

Ci occupiamo, inoltre, di monitoraggio e disinfestazione di insetti delle derrate alimentari, un servizio fondamentale per le aziende del settore agroalimentare e vinicolo, tra i maggiori fruitori dei servizi di Rentokil, come ha dimostrato anche la ricerca – condotta dall’azienda a livello internazionale – sull’impatto economico che può causare la presenza di infestanti nelle aziende della filiera alimentare.

 

Quali sono dunque i risultati emersi dalla ricerca e qual è l’impatto per le aziende in Italia?

La ricerca The Business Impact of Pests ha indagato l’impatto degli infestanti su oltre 1.000 aziende in 5 nazioni del mondo: Italia, Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti e Australia, evidenziando che il 60% delle imprese colpite da insetti delle derrate alimentari subisce perdite di fatturato fra l’1 e il 9% pari a 13,3 miliardi di euro, generando un aumento di 6,5 miliardi di euro in costi operativi. In Italia, oltre il 22% delle aziende dichiara che la presenza di infestanti ha comportato costi aggiuntivi, dovuti alla contaminazione di materie prime o prodotti; tra il 10% e il 17% è stata costretta infatti a richiamare dei prodotti dal mercato, aumentando le spese di manutenzione, la rotazione dei dipendenti e rispondendo ad un numero maggiore di richieste di risarcimento.

Costi enormi che possono essere evitati con una corretta prevenzione, affidandosi ad esperti come Rentokil che si avvale di strumenti innovativi come la piattaforma myRentokil, un sistema di reportistica online, facilmente consultabile dal cliente, corredato da informazioni aggiornate in tempo reale e in grado di fornire una documentazione puntuale rispetto alla propria situazione in caso di controlli.

 

Per fornire un servizio così articolato e completo, quante e quali sono le competenze professionali messe in campo da Rentokil?

Ad oggi la divisione Rentokil è composta da personale altamente qualificato a tutti i livelli e attivo in tutto il territorio nazionale. Rentokil si avvale di biologi, responsabili e supervisori in grado di condurre analisi e osservazioni approfondite nei processi di produzione e di effettuare consulenze tecnico-scientifiche di alto livello.

 

Derattizzazione, disinfestazione, controllo degli infestanti sono termini delicati che fanno pensare a metodi altrettanto aggressivi per fronteggiare queste “minacce”. Quali sono i trattamenti utilizzati da Rentokil come  professionista del settore?

Oltre ai servizi più “tradizionali” citati, Rentokil offre anche interventi particolari come Enthoterm, il trattamento a caldo che consente il riutilizzo immediato degli ambienti infestati, grazie ad una soluzione sicura senza effetti collaterali. Questo servizio è particolarmente apprezzato dagli albergatori per combattere le infestazioni di cimici dei letti. Oltre a questo, si aggiungono attività di prevenzione e ispezione che il personale dell’azienda, grazie anche ai numerosi programmi di formazione disponibili, è in grado di fornire. In Italia Rentokil è certificata secondo lo standard UNI EN 16636:2015 “Servizi di gestione e controllo delle infestazioni (pest management)” nel rispetto dell’iniziative della Confederazione Europea delle Associazioni di Pest Control ed è Membro di ANID (Associazione Nazionale Imprese di Disinfestazione).

 

Per concludere, perché le aziende dovrebbero rivolgesi a Rentokil? 

La qualità del servizio, l’esperienza tecnica, l’innovazione e la presenza capillare sul territorio nazionale fanno di Rentokil un punto di riferimento nel campo della disinfestazione in Italia.

Inoltre, nel settore dell’innovazione e sviluppo, Rentokil è costantemente impegnata in nuovi progetti per supportare le crescenti esigenze dei propri clienti nella gestione integrata degli infestanti, come dimostra una recente partnership con Google per una più sicura e performante gestione dei dati e delle tecnologie messe a disposizione.