Informazioni commerciali e strategie di business. Crescono le aziende, che danno un peso strategico rilevante alle informazioni commerciali per pianificare al meglio il proprio business e minimizzare incertezze e rischi di mercato.

E voi sapete cosa sono le informazioni commerciali? Come sfruttate questo prezioso patrimonio di dati?

In un mercato sempre più complesso, competitivo e in continua evoluzione, l’accuratezza dell’attività di raccolta, monitoraggio e analisi delle informazioni commerciali rappresenta un processo aziendale a enorme valore aggiunto. La business information, nel tempo, è diventata un’attività “core” irrinunciabile per gestire l’azienda in una logica attenta, preventiva e proattiva.

L’azienda che sfrutta le informazioni può ottenere vantaggi garantiti, che permettono di delineare al meglio le strategie aziendali e supportare il top management nel processo decisionale. Un simile approccio permette inoltre di ridurre possibili rischi futuribili sia sul mercato locale che su quello internazionale.

 

Il ruolo strategico dell’informazione commerciale

Pensate ad esempio, quanto sia fondamentale l’informazione commerciale durante la fase di acquisizione di un nuovo cliente. Un tempo il focus principlae era quello di acquisire un nuovo cliente a qualunque costo. Oggi la dinamica è decisamente più complessa e disomogenea e si deve andare oltre lo scopo acquisitivo di un nuovo cliente.

I fattori che entrano in gioco sono molteplici:

  • reali bisogni del potenziale cliente;
  • personalizzazioni;
  • comportamento del cliente in termini di affidabilità, correttezza, serietà nel rispettare gli impegni presi;
  • reputazione del cliente;
  • rischio di business e di mercato.

 

Cosa s’intende per informazione commerciale?

Per informazione commerciale  si intende approcciare un modus operandi di “ data mining” di notizie e aggiornamenti continui riferite ad un determinato cliente, mercato o business. Questi dati possono supportare con efficacia il management nel processo decisionale e nello sviluppo delle nuove opportunità di business.

Conoscete il vostro potenziale cliente?

Che senso avrebbe acquisire una commessa se poi il Cliente risultasse inaffidabile  e non rispettasse gli impegni contrattuali?

Forse se avessimo scoperto prima, analizzando le informazioni commerciali consultando la visura camerale dell’azienda o verificando l’elenco di eventuali protesti, il vero volto inadempiente nostro cliente, rinunceremmo a priori a intraprendere un percorso di business ad elevato rischio.

Seguire il flusso di informazioni commerciali significa dotarsi di uno strumento eccellente ed evoluto, un vero e proprio kit di big data e small data rilevanti e per una migliore chiave di lettura e interpretazione delle opportunità di mercato.

 

Gli attuali scenari di mercato, in continua evoluzione, rendono la business information un ingranaggio centrale del sistema impresa per studiare con anticipo l’action plan e prevenire situazioni critiche da gestire.

 

 

Come ottenere informazioni commerciali a valore aggiunto

Come si può costruire una banca dati di informazioni commerciali complete e aggiornate?

La risposta è semplice occorre esternalizzare questo servizio a un partner chiave, capace di generare e di continuo le informazioni commerciali opportunamente elaborate in report di sintesi. Ad esempio, l’affidabilità delle aziende e il rischio di credito sono divenute informazioni a enorme valore aggiunto a supporto delle decisioni strategiche di possibili espansioni di business, riducendo la componente del rischio operativo sui mercati di riferimento

Tra questi player  chiave per la ricerca delle informazioni commerciali,  si può fare affidamento a un brand come iCRIBIS, l’ecommerce per informarti sulle imprese, che ti offre dati utili sulla gestione del credito ed efficaci strumenti di valutazione per conoscere la reputazione e la credibilità delle imprese con cui si opera.

iCRIBIS mette a disposizione report aggregati, informazioni commerciali da fonti pubbliche, indici di valutazione e servizi informativi avanzati sullo stato economico, finanziario e societario di qualsiasi persona fisica e giuridica italiana e di oltre 250 milioni di imprese estere.  Spesso, è fondamentale, altresì, recuperare le informazioni relative ai cambi di poltrona nelle cariche aziendali, nelle quote societarie e nella composizione dei consigli di amministrazione.

 

Le informazioni commerciali possono essere riferite anche alle persone fisiche che ricoprono cariche ufficiali in imprese e sono estrapolabili da strumenti come visura camerale, l’elenco protesti, pregiudizievoli, elenco soci, visura catastale e valutazione immobiliare.

 

Tra l’altro alcune di queste informazioni commerciali che sono fornite da iCRIBIS, – come  la Ricerca Azienda e la Scheda Azienda, contenente l’indirizzo, il codice ATECO, il codice fiscale, la partita iva, il range del numero dei dipendenti e il range del fatturato – sono fruibili in forma gratuita attraverso l’innovativo e intuitivo web tool messo a disposizione degli utenti.

 

Vademecum per difendersi dal Cliente spazzatura

Per competere con successo in qualsiasi mercato è indispensabile conoscere in modo approfondito e rimanere aggiornati sull’evoluzione delle politiche commerciali, sulle ristrutturazioni societarie e sulla situazione finanziaria di clienti, partner e concorrenti.

A questo scopo, qui di seguito si suggerisce un semplice vademecum da seguire per conoscere meglio il vostro potenziale cliente:

  • Avete verificato se il vostro cliente esiste? Questo primo accorgimento necessita di verificare che l’impresa in questione abbia una partita iva, sia regolarmente iscritta al registro delle imprese presso la camera di commercio e che soprattutto che la posizione sia attiva.
  • L’azienda fa parte di un gruppo? Sai qual è la società controllante, le collegate e controllate?
  • Sai chi sono i soci dell’azienda?
  • Conosci le dimensioni dell’azienda in termini di fatturato, numero di dipendenti, ubicazione degli uffici.
  • Hai esaminato il suo bilancio di esercizio degli ultimi tre anni al fine di verificare gli indicatori di economici, patrimoniali e finanziari
  • L’azienda è in grado di coprire i fabbisogni finanziari?
  • L’azienda in che mercato opera? E’ un mercato rischioso? L’azienda opera in aree geografiche particolari e instabili?
  • L’azienda ha qualche protesto in corso?

 

Prima di avviare una strategia di business rispondi alle suddette domande, recupera le informazioni commerciali necessarie, analizzale e approfondisci. Non lasciar enulla al caso ed eviterai spiacevoli soprese, riducendo così il rischio aziendale.

 

Conclusioni

La capacità di gestire il rischio nell’interezza delle sue dimensioni e con meccanismi di azione efficaci rappresenta un valore aggiunto ad elevato impatto per la tua impresa. Arricchire il processo decisionale con la fase di ricerca e analisi dell’informazione commerciale può rappresentare un vantaggio competitivo durevole a discapito dei vostri competitors. In un mercato sempre più volatile, questi dati consentono di avere una visione di dettaglio proattiva per effettuare un Check Up scrupoloso del portafoglio clienti, garantendo una maggiore tutela al tuo business.