La pandemia ha dato una forte spinta alla digitalizzazione delle imprese e questo ha favorito un miglioramento per quanto riguarda il controllo dei dati e delle performance aziendali. Il ruolo chiave nelle aziende di oggi è infatti svolto dai Big Data, elementi ormai irrinunciabili per chi desidera mantenere ad alti livelli competitivi un’impresa.
Il controllo dei dati e l’analisi delle performance vanno tuttavia inseriti in un piano di Business Intelligence che non può prescindere dall’utilizzo dell’intelligenza artificiale, che acquisisce ed elabora in maniera precisa e veloce tutti i dati che riguardano l’azienda. Secondo un’indagine Eurostat, l’Italia è al nono posto in Europa per numero di azienda con almeno 10 dipendenti che utilizzano l’intelligenza artificiale e si posiziona leggermente al di sopra della media europea.

Ciò però non deve costituire motivo di rilassamento perché la corsa all’automazione dei big dell’industria e anche delle piccole imprese è appena iniziata.
Le soluzioni per essere sempre avanti su piano del controllo dei dati sono diversificate e devono essere calibrte sugli obiettivi e le caratteristiche dell’azienda.

Sistemi di controllo gestione

La prima soluzione che consente di controllare dati e performance in maniera professionale è l’adozione di un sistema di controllo di gestione che immagazzina tutte le informazioni nei data warehouse e le rende disponibili in maniera aggiornata e immediata attraverso software personalizzabili e sicuri. In tal modo, in fase decisionale, si può accedere alla reportistica ed effettuare in base alle performance in realtime le scelte strategiche per il futuro delle aziende. Un sistema così costruito è funzionale alle aziende anche in caso di collaborazioni con esperti esterni. È infatti molto comune affidare progetti specifici, come il lancio di un nuovo prodotto, a personale qualificato esterno all’azienda, contattato esclusivamente per realizzare quel progetto. Avere subito a disposizione tutte le informazioni relative a quel prodotto aiuta il manager ad elaborare con maggiore velocità il piano d’azione e a lavorare su dati concreti. Sul sito https://dialog.it/ ci sono diverse soluzioni per il business management, da adattare al settore di competenza e che rispondono a diversi livelli di elaborazione dati e di strategia aziendale. Possono essere delle informaizoni utili per capire quali sono gli strumenti che occorrono senza il rischio di eccedere o di optare per qualcosa che non serve al proprio ambito di riferimento.

Digitalizzazione

L’attivazione di un sistema di controllo di gestione non è una scelta che riguarda solo i reparti decisionali dell’azienda, ma è un valore aggiunto per tutti i collaboratori, che devono conoscere il funzionamento dei software per aggiornare i dati ed essere in linea con i piani aziendali. Una delle sfide del futuro, soprattutto per il nostro Paese, sarà infatti creare dei team in grado di gestire in maniera autonoma piattaforme dotate di intelligenza digitale e/o sistemi di gestione dati automatizzati, perché la digitalizzazione aziendale è un processo che riguarderà ogni settore, sia produttivo sia tecnico. Dalle risorse umane alla gestione del magazzino, tutto funzionerà con sistemi digitalizzati e il personale dovrà acquisire le skills necessarie per rendere il sistema utile, aggiornato e affidabile. Se una parte dell’ingranaggio non funziona, calano automaticamente le performance generali dell’azienda ed è quindi fondamentale il contributo di tutti.