Il content marketing è un processo multifase, che deve essere inserito in un processo di pianificazione, attuazione e monitoring dei risultati. L’utente finale deve rappresentare il faro di riferimento.

 

Adottare una strategia di content marketing può rappresentare una soluzione a valore aggiunto per i brand che prediligono azioni di marketing poco invasive e molto focalizzate sulla centralità del target utenti. Il content marketing è un modo per attrarre i potenziali clienti, che sul web sono alla ricerca di soluzioni a specifici problemi o di novità riguardanti le loro passioni.

Quando si parla di marketing dei contenuti significa pertanto instaurare una relazione duratura e partecipativa con i propri utenti; questi ultimi devono essere parte attiva e conseguentemente devono essere coinvolti nella realizzazione e nella personalizzazione dei prodotti. I contenuti devono rappresentare i punti fondamentali per innescare la user experience.

Una strategia focalizzata sul content marketing deve tenere conto del fattore appeal e del ciclo di acquisto del consumatore.

content marketing

Content marketing e il fattore appeal

Il marketing dei contenuti è una tecnica che piace sempre di più ai brand perché supporta le vendite e le strategie di call to action senza innescare un meccanismo invasivo e fastidioso nei confronti degli utenti.

L’importante è focalizzarsi su due aree:

–    Individuare l’audience di riferimento?

–    Creare contenuti di qualità, originali e unici.

L’evoluzione del ciclo di acquisto del consumatore

Il ciclo di acquisto nell’era di internet e dei social media è diventato da un lato più complesso, ma dall’altro più trasparente grazie ad alcuni fattori chiave:

– enorme mole di big data disponibili per effettuare analisi e gestire “i comportamenti e le passioni dell’utente”

– percorso esperienziale dell’utente: ad esempio le recensioni e opinioni rilasciate da un consumatore dopo l’acquisto possono rappresentare un enorme potenziale per il Brand al fine di affinare al meglio le future strategie di prodotto, di prezzo, di distribuzione e di promozione.

Le suddette considerazioni pertanto portano all’analisi di come il Content marketing possa correlarsi con quelli che vengono definiti i 4 stadi del Buying Customer Cycle:

1. Awareness

2. Interest/Evaluation

3. Engagement

4. Retain

Pertanto, se dovessimo fare un ragionamento di correlazione del Ciclo di acquisto del cliente con una strategia di Content marketing da sviluppare per ciascun dei 4 stadi, ci troveremmo di fronte ad una situazione in cui si deve procedere ad una pianificazione per fase con chiari obiettivi specifici e output/format di contenuti differenti.

 

Risorse per approfondire

Se sei una PMI e vuoi sfruttare le potenzialità del content marketing ti suggeriamo di leggere i seguenti articoli:

Content marketing per PMI e freelance in 5 mosse

Come scrivere contenuti per il tuo blog o per un sito di terzi