Web e social network rappresentano strumenti di lavoro indispensabili per le attività di ricerca e selezione del personale. Sottovalutare le potenzialità di questi mezzi è un errore grave, che rischia di mettere a repentaglio anche il successo delle realtà più affermate nella sempre più dura “guerra dei talenti”.

Le piattaforme come LinkedIn non rappresentano più un’innovazione o un’avanguardia per poche menti illuminate, ma tool divenuti parte integrante della funzione risorse umane. Per restare al passo con l’innovazione, non è però sufficiente iscriversi al social network e iniziare a postare offerte di lavoro. Bisogna conoscere lo strumento, il suo linguaggio e la sua declinazione rispetto al proprio obiettivo, ovvero fare selezione del personale.  Per tale motivo, formarsi e fermarsi ad ascoltare gli esperti è essenziale, purché lo si faccia attraverso un programma di studio aggiornato nell’offerta didattica  rispetto a questi temi (qui per approfondire il piano di studi di un master in risorse umane up to date).

 

Guida operativa alla selezione del personale su LinkedIn: come pubblicare annunci

Le potenzialità offerte da LinkedIn per le attività svolte all’interno degli uffici HR sono enormi.

recruiting

La semplicità con la quale è possibile pubblicare offerte di lavoro per posizioni vacanti ed entrare in contatto con i giusti candidati rientra tra i tanti vantaggi offerti dalla grande piattaforma nata proprio per la ricerca del lavoro.

 

Come procedere: la guida passo passo alle offerte di lavoro su LinkedIn

LinkedIn permette di pubblicare offerte di lavoro attraverso 2 modalità principali: una gratuita, l’altra a pagamento.

 

Pubblicare annunci di lavoro su Linkedin gratuitamente

Procedi così:

  • se non ne possiedi già uno, crea un profilo personale su LinkedIn (compilando tutti i campi con le informazioni personali e con quelle professionali richieste);
  • procedi alla creazione della tua pagina aziendale: dalla schermata iniziale, clicca in alto a destra su “Lavoro”, quindi seleziona “Crea una pagina aziendale”. Compila tutti i campi richiesti, quindi, clicca su “Crea pagina”. Attenzione: la pagina aziendale è la “vetrina” della tua impresa su Linkedin. Curane immagini e descrizioni, raccontando ambito di attività, mission e valori, punti di forza e vantaggi offerti a clienti e dipendenti.

A questo punto puoi scegliere di:

  • condividere un post sulla pagina aziendale, inserendo le informazioni relative alla tipologia di profilo ricercato, alle competenze richieste e alle modalità di invio della candidatura, eventualmente aggiungendo un link all’annuncio pubblicato sul sito web aziendale o su piattaforme terze. L’annuncio comparirà solamente nel newsfeed degli utenti che già seguono la tua pagina, i quali potranno scegliere di mettere un “mi piace”, commentare o condividere, contribuendo ad aumentare il pubblico raggiunto. Per una pagina di recente creazione, il limite di questo approccio riguarda il numero probabilmente esiguo dei follower.
  • Postare l’offerta di lavoro all’interno di uno o più gruppi legati al settore di attività della tua azienda. Effettua una ricerca per individuare i gruppi più adatti al tuo scopo e invia la richiesta per entrarne a far parte. Una volta ottenuto l’accesso, verifica la presenza di eventuali sezioni dedicate proprio agli annunci di lavoro e inserisci la tua offerta.
  • Condividere un post sul tuo profilo personale, raggiungendo così tutti i contatti collegati.

 

Pubblicare annunci di lavoro su LinkedIn a pagamento

Scegliere di pubblicare annunci di lavoro a pagamento è la soluzione più efficace per sfruttare al massimo le potenzialità della piattaforma per la ricerca di candidature attive.

I vantaggi principali riguardano:

  • la possibilità di raggiungere, potenzialmente, gli oltre 500 milioni di professionisti iscritti su LinkedIn;
  • la possibilità di rivolgersi in modo diretto a utenti che risiedono in una località specifica e che presentano l’esatto profilo ricercato;
  • la ricezione automatica di una lista di 50 utenti che rispondono ai requisiti stabiliti in fase di impostazione dell’annuncio;
  • la disponibilità di 5 messaggi InMail gratuiti per raggiungere utenti che ancora non rientrano tra i tuoi contatti.

Procedi così:

  • dalla tua home page di LinkedIn, clicca sull’icona “Offerte di lavoro”;
  • clicca su “Pubblica un’offerta di lavoro”;
  • effettua il login a LinkedIn Recruiter;
  • compila tutti i campi presenti, dedicando particolare attenzione alla descrizione del lavoro nell’apposita casella di testo (LinkedIn popolerà automaticamente alcuni dei campi presenti con le informazioni della pagina aziendale);
  • aggiungi le competenze richieste, indicando almeno 10 skill per incrementare le chance di raggiungere il giusto target con il tuo annuncio;
  • scegli la modalità attraverso la quale gli utenti interessati all’offerta di lavoro potranno inviare la loro candidatura (via LinkedIn, ricevendo una notifica tramite email, oppure indirizzandoli verso una pagina web esterna, ad esempio quella relativa ad un apposito form sul sito web aziendale);
  • imposta il tuo budget giornaliero, scegliendo quello raccomandato automaticamente da LinkedIn oppure optando per il valore desiderato. Il meccanismo è quello del pay-per-click: il pagamento avviene solamente quando un utente della piattaforma effettua un click sull’annuncio. In ogni momento, è possibile scegliere di disattivarlo bloccando i pagamenti.
  • nell’ultimo step, inserisci il metodo e le informazioni di pagamento, quindi completa la procedura di check-out.

Una volta pubblicato un annuncio di lavoro a pagamento su LinkedIn, potrai scegliere di apportare modifiche oppure di disattivarlo in qualunque momento.

Utilizzando la funzione “Chi ha visualizzato questa offerta di lavoro?” potrai ottenere utili informazioni e statistiche circa qualifiche, aziende e località degli utenti che hanno visualizzato l’annuncio.

Con lo strumento “posta in arrivo delle Offerte di lavoro di LinkedIn”, invece, puoi gestire i contatti con gli utenti candidatisi per la posizione sponsorizzata (qui per maggiori informazioni sulle offerte di lavoro a pagamento su LinkedIn).

Iscrizione a LinkedIn Recruiter Lite e LinkedIn Recruiter

Le possibilità offerte dai LinkedIn ai professionisti che operano all’interno degli uffici delle risorse umane aumentano considerevolmente scegliendo di sottoscrivere un abbonamento al servizio LinkedIn Recruiter Lite o a LinkedIn Recruiter (qui per approfondire le differenze tra LinkedIn Rectruiter Lite e LinkedIn Recruiter).

Le due forme di abbonamento differiscono, in sostanza, per la completezza degli strumenti offerti.

LinkedIn Recruiter Lite permette di:

  • accedere ai profili di tutti gli utenti della piattaforma, fino ai collegamenti di terzo grado;
  • inviare fino a 30 messaggi InMail al mese;
  • consultare una lista completa degli utenti che hanno visualizzato il tuo profilo negli ultimi 3 mesi.

LinkedIn Recruiter, invece, offre:

  • la possibilità di visualizzare il profilo di qualunque utente;
  • l’opzione per la condivisione dell’account aziendale con utenti multipli;
  • la disponibilità di 150 messaggi InMail al mese, con invii contemporanei fino a 25 destinatari;

filtri per la ricerca avanzata degli utenti (ad esempio, campo di studi, numero di anni di esperienza in una determinata posizione, ecc.).