Il capitale circolante, più comunemente conosciuto a livello internazionale con il termine working capital è la differenza tra attività e passività correnti. Conoscere il capitale circolante è importante per comprendere come l’azienda può liberare liquidità nel breve periodo per far fronte agli impegni operativi aziendali, senza dover ricorrere a finanziamenti o prestiti Monitorare il cpaitale circolante è un momento importante nel ciclo di pianificazione delle finanze aziendali.

 

Esempio di capitale circolante in excel. Scopo di questo articolo è quello di presentare un semplicissimo esempio excel per interpretare il capitale circolante.

 

Capitale circolante: come si calcola

Il calcolo del capitale circolante netto si ottiene prendendo questie voci:

  1. Attività a breve termine: crediti a breve termine verso i clienti, scorte di magazzino e anticipi ai fornitori;
  2. Passività a breve termine: debiti verso fornitori e impiegati e tributi ricorrenti.

Il delta dalla differenza tra attività e passività correnti è un valore molto importante che va tenuto sotto stretto controllo con costanza comprendendo cause ed effetti.

Qui di seguito viene riportato un esempio di variazione del capitale circolante in excel.

Il modello excel è stato costruito su due fogli di lavoro:

  1. nel primo foglio sono riepilogati i diversi flussi del capitale circolante. In particolare l’esempio mette a confronto le diverse voci che compongono il capitale circolante in due momenti temporali diversi, evidenziandone la varianza assoluta e in percentuale.
  2. nel secondo foglio invece trovate un riepilogo di sintesi.

 

Il capitale circolante netto è la grandezza finanziaria più impiegata nei vari tipi di analisi” mentre G. Balestri scrive che” Il capitale circolante netto ha la stessa entità del margine di struttura allargato: ne rappresenta, infatti, l’esatto opposto, in quanto se il passivo consolidato è maggiore dell’attivo fisso, anche l’attivo corrente deve essere necessariamente maggiore del passivo corrente – Imerio Facchinetti

 

I flussi e le variazioni del capitale circolante

E’ bene ricordare che a un aumento di crediti e magazzino, si riduce la liquidità (ecco perché crediti e magazzino vengono indicati con segno meno; mentre ad un aumento delle passiviità aumenta la liquidità.

Riepilogo aggregato del capitale circolante

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal suddetto riepilogo possiamo evidenziare le seguenti considerazioni sulla liquidità:

  • La forte crescita del magazzino ha assorbito liquidità
  • La crescita dei debiti vs fornitori ha aumentato liquidità

 

Da questo esempio emerge pertanto il ruolo del capitale circolante netto al fine di verificare le risorse disponibili e che rapidamente possono essere sfruttate dall’azienda per le operazioni aziendali.

Un capitale circolante positivo permette all’azienda di coprire i debiti a breve con le attività a breve. Chiaramente po occorre dare una chiave di lettura molto dettagliata e approfondita, perchè non è detto che un capitale circolante positivo sia sinonimo di tasnquillità. occorre anche verificare nel tempo le variazioni e capire il motivo di effetti incrementali e decrementali. Pensate ad esempio ad un’azienda che nel tempo vede una forte crescita della voce dei crediti e poi non riesce a recuperarli nel breve termine.

 

Il capitale Circolante netto negativo deve destare preoccupazioni in quanto viene dimostrato che l’impresa, avendo l’altra parte del capitale immobilizzata, non riesce a pagare neanche i suoi debiti a breve colo solo capitale circolante – A. Cascio

 

Scarica il modello excel sulla variazione del capitale circolante

Per scaricare il modello excel sulle variaizoni del capitale circolante, descritto qui sopra fai clic qui

 

Considerazioni finali

Se il capitale circolante netto presenta un valore positivo ovvwero > 0, allora emerge un giudizio positivo sulla struttura finanziaria dell’azienda. Fate tuttavia attenzione al peso che hanno scorte e i crediti verso clienti, in quanto queste voci non sono sempre facilmente trasformabili in liquidità.

Se il capitale circolante netto è negativo, significa che l’azienda finanzia con fonti a breve attività immobilizzate; ciò comporta rischi finanziari e geenrazione di  squilibri nella situazione patrimoniale-finanziaria.

 

40 modelli excel gratuiti

Se ti interessano altri modelli excel per il tuo business leggi il seguente articolo: https://www.b2corporate.com/40-modelli-excel-gratuiti-per-il-tuo-business/

 

Risorse per approfondire