Oggi viviamo in un’epoca in cui molti settori cambiano alla velocità della luce. Si pensi all’editoria con un trend sempre più crescente verso il digitale. Si pensi all’edicola e ai giornali tradizionali con la loro implementazione digitale nei loro siti web.

E’ normale che alcuni settori risentano di alcune nuove tecnologie, è del tutto normale. Tuttavia, molti “imprenditori” legati ancora a logiche tradizionali pensano che la colpa di questa decrescita economia ed imprenditoriale sia dovuta alla “crisi”.

Ma quale crisi?

La crisi non si deve assolutamente attribuire alla politica in quanto questa poco incide sulla crescita economica o comunque in piccolissima parte.

La decrescita economica è da attribuire quasi esclusivamente all’imprenditore, che legato a logiche che caratterizzano le attività imprenditoriali di decenni fa, non si informa evoluzione dei mercati, sul grado di concentrazione dei suoi competitor, non si informa in alcun modo se la concorrenza ha implementato altri servizi, servizi necessari oggi come oggi per sopravvivere nel lungo periodo.

Quindi, alla base della c.d. crisi di alcuni pseudo-imprenditori di edicole, che peraltro imprenditori non sono, in quanto un imprenditore non guarda soltanto alla politica, ma deve guardare anche a quelle che sono le proprie colpe rispetto a ciò che lo circonda, c’è ovviamente un buon mindset, una buona mentalità imprenditoriale.

Bisognerebbe creare un “Oceano Bludelle edicole, dove tutti gli edicolanti cerchino in qualche modo di essere unici rispetto agli squali “chioschetti” che si localizzano nelle vicinanze.

Se soltanto uno di questi capisse questo processo allora ci sarebbe una ricrescita economica di questa attività tradizionale, che a noi degli anni ’90 ma non solo ci è tanto cara.

edicola

Quale sarebbe la soluzione?

La risposta si traduce in ANALISI STRATEGICA.

Ma “strategica” nel senso che ogni edicolante dovrebbe personalmente effettuare questa analisi competitiva, andare ad individuare ciò che non va più all’interno della propria attività “edicola”.

Ci sono nuove tecnologie?

Beh, allora è arrivata l’ora di creare il sito della mia edicola.

Ci sono troppi competitor digitali?

Allora “investo” in marketing digitale con obiettivo di visita al punto vendita, all’interno del quale implementerò nuovi servizi per il cliente.

Tutto ciò successivamente ad un’analisi di convenienza economica.

Ma bisogna creare un Oceano Blu per far ripartire un determinato settore economico.

Se si delegano le colpe dei propri fallimenti alla crisi, beh, allora questo è soltanto segno di ignoranza, e l’ignoranza distrugge economie, mercati e società intere.

Alla base del successo imprenditoriale ci deve essere un buon mindset, e sicuramente l’ignoranza è una minaccia che elimina a priori questo successo e che elimina dalle variabili in causa il cambiamento affidando i fallimenti soltanto e solo alla “cattiva” politica, quando in realtà è l’imprenditore che non ha capito o sta sbagliando qualcosa.

 

Articolo a cura del Dott. Dario Di Marzo