Digital copywriter – pensa come un copy, agisci nel digitale – è il nuovo libro di Diego Fontana, edito da FrancoAngeli. Una guida pratica e ricca di esempi pratici pche si rivela presiosa per seguire l’evoluzione digitale di questa professione. L’input è quello di attivare un pensiero creativo ed efficace opportunamente miscelato con le comptenze tecnico specialistiche imposte dalla digital transformation, dall’esigenza di omnicanalità dei media e dall’experience dell’utente finale.

 

Digital copywriter ed evoluzione tecnologica. Quali evoluzioni comporta una simile revoluzione nel modo di lavorare di un copywriter? Come dare spazio alla creatività e alle idee? Come amplificare il concept e l’idea in una logica multicanale? Quali strumenti utilizzare per stare al passo con la digital transformation? Che tipo di scrittura utilizzare? Tanti interrogativi per una professione in piena fase di brand repositioning. Se ti interessa capire meglio questi cambiamenti e trovare il giusto orientamento, il libro di Diego Fontana – “Digital Copywriter – pensa come un copy, agisci nel digitale”  edito da FrancoAngeli, calza proprio a pennello.

#Digital Copywriter – copertina libro di Diego Fontana – FrancoAngeli

 

Digital copywriter e digital trasformation

E Rivoluzione Copywriter sia. La digital distruption sta cambiando pelle al tradizionale Copywriter. Siamo in piena fase di Rebranding professionale con diverse esigenze da soddisfare: da un lato emergono le peculiarità della tradizione e la forte propensione alla salvaguardia della capacità di trovare insight specifici e creativi; prevale l’essenza della Big idea e del concept da modellare secondo le esigenze dei brand. Dall’altro lato, ci troviamo a scontrarci con l’innovazione digitale contrassegnata dalla richiesta del mercato di nuove figure professionali specialistiche e declinazioni del copy tradizionale; stiamo parlando di web writer, content editor, storyteller, article writer, blogger. Professionisti che sono meno orientati a un’idea di creatività e più coinvolti nella ricerca di elevare competenze tecniche di scrittura rese necessarie dalla digital trnasformation e dalla SEO.

 

Da Copywriter a Digital Coprywriter: storytelling di quasi 20 anni

Il ruolo del copywriter cambia ed è sempre più digitale con tutte le sfumature del caso a secondo delle peculaiirità di settori e interlocutori di riferimento. Per capire meglio cosa sta accandendo e come sta evolvendo la professione del copywriter, come detto sopra, vale sicuramente la pena leggere il nuovo libro di Diego Fontana, dal titolo “#Digital Copywriter – pensa come un copy agisci come un digital” edito da FrancoAngeli. L’autore narra con semplicità quello che sta avvenendo, partendo da una storytelling  del ruolo del Copywriter dagli anni 2000 ad oggi.

Quasi 20 anni di forte cambiamenti, che hanno spazzato via punti cardini ben saldi e amplificato le opportunità dei brand di comunicare in logica omnicanale e variegata. Una vera e propria rivoluzione ed evoluzione caratterizzata da un’elevata frammentazione del ruolo del copywriter, che ha portato allo sviluppo di una miriade di società e professioni molto specializzate. L’autore si sofferma sul concetto rilevante della centricità del cliente, costruita su un suo modus operandi sempre più attivo a scoprire l’innovazione e a sperimentarla, forgiando nuove forme di comunicazione  attraverso i social, i blog, i video, ecc.

L’obiettivo fondamentale è quello di far emergere competenze che siano in grado di raggiungere il target utenti di riferimento, coinvolgendoli e facendoli sentire parte di un qualcosa comune e soprattutto raccontando qualcosa che sa emozionare. Secondo Diego Fontana, “…saper lavorare sulle emozioni e sui desideri e creatività e non ha nulla a che fare con un decoro sbarazzino di layout”.

 

Digital copywriter: chi è cosa fa

Diego Fontana prende in esame il tema della quotidianità della professione del Copywriter. Il risultato è quello di tracciare un identikit finalizzato a mettere in evidenza le differenze a livello di competenze necessarie tra l’Advertising Copywriter e l’online copywriter. “#Digital Copywriter – pensa come un copy agisci come un digital” è un libro che ho letto davvero tutto d’un fiato sia per la mia passione per il blogging sia per la qualità del contenuto, che si rivela praticissimo e decisamente a valore aggiunto. Si percepisce, pagina dopo pagina che la vera essenza evolutiva di un copywriter è la capacità di trovare un linguaggio differenziante, unico e vero, che sappia generare interesse nelle persone.

 

 

Ricorda: il digital copywriter non è semplicemente un professionista dedicato al web. Al contrario è una persona che sa declinare idee su qualsiasi canale, salvaguardando sia il pensiero di qualità sia la peculiarità dei media. Frase tratta dal libro “#Digital Copywriter – pensa come un copy agisci come un digital” di Diego Fontana

 

 

Digital copywriter: tenere viva la creatività

La terza parte del libro è dedicata al concetto di creatività e di comunicazione. L’autore offre una visione di diversi metodi da mettere in pratica:

  • Primo metodo. “La via di Henri Poincarè”.
  • Secondo metodo. Le figure retoriche sono arnesi non fronzoli.
  • Terzo metodo. I maestri sono martelli, brugole, cacciaviti.
  • Quarto metodo. Il concept: ricominciare dalle persone

 

Per ciascuno dei suddetti metodi sono presenti diversi esempi ed esercizi da mettere subito in pratica.

 

Digital copywriter: competenze, media, strumenti, target utenti

Il quarto capitolo è il vero cuore pulsante del libro e tratta il tema della scrittura. Il focus è chiaro e ben delineato: occorre “scrivere pensando alle persone, attraverso i media”. La sezione si rivela un vero e proprio vademecum, ricco di consigli su criteri utili per la scrittura professionale. Il filo logico dell’autore è quello di offrire un commento libero delle regole di David Ogilvy.  Si parla di punteggiatura, virgolette, emoji, accenti, apostrofi e della loro evoluzione interpretativa nell’era digital. Diego Fontana offre anche spunti su come costruire frasi e paragrafi, enfatizzando sui fattori naturalezza, chiarezza, semplicità, brevità. Molto interessante è poi l’analisi relativa alle diverse modalità di scrittura sulla base del media scelto per la diffusione del contenuto. Moltissimi i suggerimenti e i momenti di riflessione, che aprono la mente al copywriter.

 

 Digital copywriter: materia grigia e altri tool

La quinta parte offre una carrellata di tool utili per l’attività quotidiana per la scrittura “on e off line” e per la grafica del contenuto, completati da diversi Tips&Tricks.

 

Diego Fontana, conclude con un bonus tracks dove mette sul piatto 5 regole da seguire per scrivere come un perfetto copywriter.

 

Conclusioni

Forse mi sono dilungato troppo nel raccontare questo libro. Il contenuto è molto ricco e ben argomentato, che piace, colpisce nel segno. Un guida pratica per gli addetti ai lavori del copywriting, ma anche un libro che si adatta a tutti, perché schiettamente e con cadenza briosa accompagna il lettore in un percorso che va dal pensiero creativo alla scrittura.