La costruzione di un dashboard in excel nasce dall’esigenza di fornire a chi deve prendere decisioni di avere a disposizione con semplicità e fluidità le informazioni aziendali ritenute strategicamente rilevante. In genere un cruscotto excel raccoglie l’andamento in un dato orizzonte temporale di alcuni Kpis.

Il dashboard in excel sintetizza pertanto la performance o il risultato raggiunto comparato rispetto ad un determinato budget target o rispetto ai risultati scaturiti nello stesso periodo con riferimento agli anni passati. La costruzione di un quadro di sintesi riepilogativo deve avere dei passaggi ben precisi ed è l’ultimo aspetto da curare.

Dashboard in excel i passaggi chiave preliminari

La fase di realizzazione del cruscotto aziendale richiede come abbiamo già avuto modo di vedere una serie di azioni e interventi a monte; ci riferiamo in particolare a:

– fase di organizzazione del dato in un database.

normalizzazione dei dati presenti nel database

– accurata attività di data cleaning

– creazione di categorie e campi di analisi ben definiti.

Dashboard in excel

Queste attività possono sembrare futili e noiose, ma rappresentano un momento importante perché ti permettono di avere dei dati lineari nella fase di aggregazione e di sintesi. Ci riferiamo ad esempio all’importanza di avere il nome del cliente scritto in maniera uguale, oppure alla verifica di eventuali celle che per errore di digitazione presentano una parola apparentemente scritta uguale ma che viene interpretata come diversa.

 

Dashboard in excel progettalo su carta?

Il dashboard aziendale in excel deve essere prima progettato su carta.

Occorre porsi delle domande come quelle indicate qui sotto:

Qual è la finalità del mio output finale?

Quali kpis voglio monitorare

Voglio creare un dashboard dinamico o statico?

Il dashboard deve avere una finalità di analisi macro delle informazioni aziendali o desidero avere anche un drilldown delle performance delle varie aree o categorie?

 

Un simile assessment vi permetterà di chiarirvi le idee e di disegnare facilmente i quadranti principali che andranno a comporre il vostro dashboard. Il risultato dovrà essere un mix di tabelle, grafici ed elementi di sintesi volti a dare impatto visivo dei vostri dati.

 

Dashboard in excel quali tool, formule e funzioni usare?

Una volta progettato e schematizzato il nostro output di sintesi possiamo procedere alla realizzazione vera e propria del dashboard in excel, che può seguire un iter come quello indicato qui di seguito:

1) creazione di un file di excel;

2) creare un foglio excel dove inserire la nostra basedati, che mensilmente verrà alimentata con nuove informazioni;

3) utilizzare una o più tabelle pivot per aggregare i dati che ci serviranno per le nostre analisi;

4) utilizzare le funzioni scarto, piccolo, grande, cerca.vert o indice.confronta e altre similari.

5) Se devi costruire dashboard dinamici utilizza la funzione convalida dati per creare elenchi a cascata

6) Per dare enfasi a determinati risultati utilizza l’impatto visuale delle formattazioni condizionali

7) Utilizza le sparklines per creare graficamente i mini trend

8) Utilizza il tool camera fotografica di excel per creare screenshot di tabelle, che poi varieranno al variare dei dati

9) Crea grafici personalizzati o combinati per dare enfasi ai tuoi dati. (guarda anche come creare un grafico ad anello excel)

10) Utilizza i simboli delle frecce per evidenziare risultati positivi o negativi.

 

Risorse per approfondire

Modelli excel per il tuo business

Come creare dashboard aziendali

Power Bi il tool di Microsoft per creare i tuoi report dinamici

Data storytelling: idee e suggerimenti per raccontare i tuoi dati aziendali

Grafici condizionali excel

Come creare un dashboard per monitorare le risorse umane

Valorizzare le risorse umane in excel

dashboard in excel

Suggerimenti e idee per creare dashboard aziendali