Nell’analisi dei dati può essere interessante utilizzare lo strumento sequenza temporale con tabelle pivot. In questo articolo trovate un semplice esempio per apprendere come creare una maschera dinamica per selezionare il periodo temporale che può interessare per l’analisi.

 

La sequenza temporale con le tabelle pivot è un prezioso strumento per rendere dinamica la presentazione dei dati aziendali. Infatti l’utilizzo di questa funzione permette di creare una sorta di timeline dove poter scegliere il periodo temporale: anno, trimestri, mesi, giorni.

Sequenza temporale con tabelle pivot: esempio pratico

Qui di seguito proponiamo un semplice esempio di applicazione per mostrare quanto è semplice utilizzare la sequenza temporale con tabelle pivot. Consideriamo la nostra azienda Alfa e cerchiamo di fare un po’ di  analisi delle vendite.

Supponiamo di avere aggregato una serie di dati relativi agli ultimi tre anni fiscali. I dati contengono le seguenti informazioni:

– area di servizio

– nome del venditore

– ufficio di competenza

– volumi di vendita

– ricavi

– anno fiscale

– mese.

 

Dashboard e tabelle pivot

Per procedere nella nostra analisi, iniziamo a creare una tabella pivot. Chi non sapesse come realizzare una tabella pivot e quali peculiarità ha questo strumento excel, suggeriamo la lettura dell’ebook Tabelle pivot excel: analisi delle vendite e performance.

Eseguendo una serie di semplici passaggi possiamo iniziare ad avere un quadro di sintesi dei dati, come l’output di riepilogo riportato qui sotto:

tabelle pivot

 

Il suddetto riepilogo ci permette di sapere chi è stato il venditore più performante negli ultimi tre anni, così come il servizio più venduto o l’ufficio dove si sono registrate le maggiori vendite.

Una volta creata la nostra tabella dati scegliamo l’opzione “inserisci sequenza temporale” e mettiamo il flag su “data”

sequenza temporale con tabelle pivot

Fate clic su okay e poi vi comparirà la seguente finestra di dialogo dinamica:

Come potete constatare cliccando sui vari mesi sarà possibile entrare nello specifico dei venduti del mese.

Per rendere più completa la tabella pivot aggiungiamo ora le altre informazioni: venditore, ufficio, ecc.

La finestra di dialogo può essere settata per anno, trimestri, mesi, ecc

Per espandere i dati dovrete posizionarvi sulla tabella pivot e cliccare sul simbolo +

 

La tabella pivot può poi essere strutturata e impostata come meglio si ritiene opportuno.

Si può anche pensare di creare una combinazione di tabelle pivot che sono tra loro collegate dalla finestra di dialogo della sequenza temporale.

 

Risorse per approfondire

 

Ti suggeriamo anche di leggere  i seguenti articoli:

Come utilizzare al meglio i filtri dati con le tabelle pivot

Perchè è fondamentale utilizzare le tabelle pivot