CRAVATTA VS PAPILLON: È GUERRA!

 

Una lotta che dura da sempre. Esistono due categorie di uomo che non riescono a posare l’ascia di guerra. Come Guelfi e Ghibellini nell’antica Firenze, come Jedi e Sith nel fantastico mondo di Star Wars, come il derby Milan-Inter, l’uomo cravatta e l’uomo papillon si sfidano senza sosta, lanciandosi occhiate di fuoco ogni volta che si incrociano.

 

Analizziamoli un attimo.

 

UOMO CRAVATTA

 

Da sempre simbolo di eleganza, la cravatta porta l’uomo che la indossa a un altro livello. L’uomo cravatta gira sicuro, lanciando sguardi compiaciuti ai suoi simili e sguardi che dicono “non c’è speranza per te” a giovani hipster che incontra per strada. Il bello è che il vero uomo cravatta si adopera ore con costanza affinché la cravatta appaia annodata in tutta fretta.

Per indossare al meglio questo accessorio vi lascio qualche consiglio.

 

TONALITÀ

 

81lvlb-ltcl-_uy679_

Scegliete una cravatta più scura del colore della camicia e più intensa della tinta del completo. Con l’avvicinarsi alla sera, il colore della cravatta dovrebbe diventare più scuro. Personalmente adoro le cravatte dalle tinte bizzarre o multicolor, ma fate attenzione!

 

 

LUNGHEZZA

 

Non esagerate con le lunghezze. Né troppo corte né troppo lunghe (mai oltre la cintura). Le due pale non devono avere lunghezze estremamente diverse. L’ideale sarebbe che fossero quasi allineate.

 

 

NODO

Esistono decine di modi di annodare una cravatta. Su YouTube i tutorial sono moltissimi e potete tranquillamente sfruttarli. Niente nodi grossi come arance o carciofi! Il nodo stretto è molto più moderno, così come la cravatta fine. Ricordate che la grandezza del nodo non è direttamente proporzionale all’intelletto!

 

cravatta-tipi-nodo

Tipi di nodo.  (fonte: businesspeople.it)

 

 

 

LA CRAVATTA TOP

settepieghe_2

(Fonte immagine: http://www.dmties.com/images/settepieghe_2.jpg)

Se siete disposti a spendere una cifra abbastanza alta per questo accessorio vi segnalo le Seven Fold Ties. Sono il sogno dell’uomo cravatta DOC, un vero e proprio feticcio nei casi più gravi. Si tratta di cravatte pregiate. Solitamente le etichette fanno riferimento solo all’esterno delle cravatte; se trovate scritto 100% seta o 100% lana, non è una verità a tutti gli effetti poiché anche quelle più pregiate hanno un interno realizzato con un materiale differente. Solo le mitiche Fold ties possono fregiarsi della denominazione 100% seta. Sono la Gioconda delle cravatte. Il quadrato di seta viene ripiegato fino a 7 volte per ottenere la forma della cravatta dandole il nome di Seven Folds Ties. Nessuna imbottitura interna e nessun altro materiale impiegato. Solo seta.

Per un patito di cravatte è il regalo natalizio perfetto!

 

Se sei un uomo cravatta, date un’occhiata qui!

 

UOMO PAPILLON

Inizialmente il papillon era considerato poco formale; invece il tempo lo ha fatto diventare un’alternativa sostituibile alla cravatta. L’uomo che ama il papillon lo porta di giorno, al lavoro, di
sera, per le cerimonie… I più accaniti lo indossano anche sopra il pigiama (giuro!!).

Si possono trovare in mille colori, tonalità, textures e materiali. I puristi amano scegliere papillon da annodare personalmente ma il mercato ne offre tantissimi già pronti all’uso, detti appunto “preformati”,
per i più pigri!

Ecco dei piccoli accorgimenti.

 

LA CAMICIA

Con il papillon, bisogna fare attenzione al colletto della camicia. La regola generale è che deve essere piccolo, o con le punte verso l’esterno. Vanno bene anche le punte arrotondate.

 

FANTASIE
Anche qui, vige una regola generale: Camicia a tinta unita = Papillon in fantasia

 

Come tutte le regole, è presto fatta l’eccezione. Se vi sentite particolarmente eccentrici o estrosi potete abbinare due fantasie Ma non mettetele insieme se hanno grandezze simili. Per intenderci,
se il papillon è a rombi piccoli, non scegliete una camicia a quadrati piccoli; le grandezze degli elementi di camicia e papillon devono essere diverse.

 

FORME

Sono tre le forme in cui possiamo raggruppare i papillon:

BUTTERFLY: a farfalla. Sono i più classici e vanno, solitamente, dai 6,5 cm ai 7 cm.

61nwxlyrol-_ux522_

 

PUNTA DI DIAMANTE: ha le due parti finali a punta invece che smussate. Varia dai 4 cm ai 6 cm.

 

61wksq9qztl-_ux522_

 

ALI DI PIPISTRELLO: Sono l’opzione più stretta (dai 3 cm ai 5 cm), meno panciuti rispetto ai primi due.

il_340x270-1074122326_chr4

 

INNOVAZIONE

Molto designers si sono sbizzarriti su questo accessorio e possiamo trovarlo nelle versioni più disparate. Da quelli realizzati in ceramica a quelli in legno (popolarissimi nell’ultimo periodo), fino
ad arrivare a papillon arricchiti da piume, borchie, inserti in pelle… Un piccolo tocco eccentrico che potrebbe fare la differenza.

In legno, fantastico.

71llvukjxxl-_ux522_

In cuoio.

61axq8ayzcl-_ux522_

Non sempre l’eccesso paga! (come in questo caso)

71caugk0r2l-_uy679_

 

Se desiderate vedere altri modelli di papillon, facendo clic qui qui ne trovate per tutti i gusti!

Un’ultima cosa: state attenti alle vostre cravatte e ai vostri papillon, custoditeli gelosamente perché le vostre compagne potrebbero appropriarsene.

Chi l’ha detto che si tratta di accessori esclusivamente maschili?

Angelina docet

angelina_jolie_brad_pitt_a_p
E voi? Da che parte state?

tappo-cravatta1

Buon lavoro,
Martina