In una semplicissima traduzione dall’inglese, la brand identity è l’identità di marca. Ma cosa vuol dire? Si tratta di un concetto di marketing che prevede la definizione di una serie di elementi che rendano la marca immediatamente riconoscibile. Se stai cercando un’agenzia brand identity a Milano, potrebbe servirti saperne di più.

Elementi come il naming, il logo, la veste grafica, ma anche i valori fondanti del brand e il tono di voce che usa nelle sue comunicazioni sono fondamentali per definire la brand identity. Quell’insieme di caratteristiche, insomma, che permette al cliente di riconoscere immediatamente un marchio rispetto ai suoi competitor.

A cosa serve curare questo aspetto del marketing

Nell’era della comunicazione digitale, avere un’identità di brand ben definita è fondamentale per qualsiasi azienda operante in qualsiasi settore. Immersi in un continuo bombardamento di informazioni, pubblicità e comunicazioni di ogni tipo, gli utenti devono essere in grado di riconoscere ciò che riguarda il tuo brand e il tuo brand soltanto.

Come creare questa identità precisa e riconoscibile? Le agenzie che si occupano di comunicazione digitale e in particolare di brand identity sono in grado di creare un’identità che avvolga ogni attività del marchio, un mood generale che lo identifichi e lo distingua dalla massa.

Il primo passo da compiere è proprio trovare i fattori di differenza tra il tuo marchio e quelli dei tuoi principali competitor. Studiare il loro modo di produrre, vendere, comunicare con i clienti ti aiuterà a definire in maniera precisa le caratteristiche che vi distinguono per poi sottolinearle tramite una serie di strategie.

Quali strategie per una brand identity vincente?

La definizione di identità di brand dipende, ovviamente, dal tuo punto di partenza. Se si tratta di una nuova attività, chi si occupa del marketing e della comunicazione ha a disposizione una vera e propria tela bianca su cui dipingere le caratteristiche del tuo brand.

Tra i principali fattori da studiare in fase di pianificazione ci sono:

  • il naming dell’azienda;
  • il suo logo;
  • i colori principali (che possono essere gli stessi del logo oppure no);
  • i valori che l’azienda ritiene fondanti;
  • il tono di voce da usare sui vari canali comunicativi, anche in base al target dei clienti.

In tutto questo la comunicazione è la chiave. Una volta definito cosa caratterizza la tua attività, dovrai trovare il modo giusto per comunicarlo. In questo ti aiutano grafici, designer, scrittori, esperti di social media e di pubblicità. Ogni elemento si incastra con gli altri in una perfetta armonia che rimanda un’immagine precisa, riconoscibile e distinta dalle altre.

Rinnovare la propria identità

Diverso è il discorso per le aziende che desiderano effettuare un percorso di restyling o di rebranding. Il primo riguarda soltanto alcuni aspetti del marchio, per esempio l’innovazione dei processi di vendita, l’apertura verso un nuovo mercato oppure un semplice cambio di grafica e di estetica.

Il rebranding è invece un processo più complicato, che mira a modificare in maniera radicale i valori e la cultura del brand, soprattutto in concomitanza con operazioni manageriali come acquisizioni, scissioni, fusioni con altre aziende. In entrambi i casi saranno sempre i professionisti della brand identity a guidare l’azienda verso il percorso di rinnovamento, partendo di nuovo dalle fondamenta e ricostruendo l’identità del marchio.