Coolhunting Evolution da dove partire? Tutto ruota intorno al concept di social innovation e dei mutamenti comportamentali che quotidianamente si manifestano tra i consumAutori.  Tendenze che progressivamente fioriscono e si espandono rapidamente cambiando stili di vita e abitudini.

Coolhunting evolution per individuare pietre miliari su cui costruire le strategie dei brand per fare breccia nelle scelte dei consumatori e per anticipare il cambiamento già nelle prime fasi del ciclo di vita di un nuovo bisogno emergente e che richiede un nuovo prodotto o servizio.

Argomenti rilevanti, che si devono cogliere attraverso un approccio metodologico pratico e preciso mixando momenti tradizionali e digitali. Per approfondire  questo tema vi suggeriamo la lettura del libro dal titolo  “Coolhunting Evolution. Dare senso all’innovazione” a cura del Future Concept Lab, edito da FrancoAngeli.

Coolhunting evolution

Coolhunting evolution: il Future Concept Lab

Il Future Concept Lab nasce a Milano nel 1995 (www.futureconceptlab.com ) ed è un Istituto di Ricerca e Consulenza che opera nell’ambito dell’analisi e della ricerca dei trend della società e del mercato. Gli autori del libro Coolhunting Evolution, Francesco Morace e Linda Gobbi  sono i fondatori di Future Concept Lab. Valentina Ventrelli e Lucia Chrometzka curano il network dei corrispondenti e si occupano di formazione e consulenza per la moda e il design, Luisa Aschiero e Isabella Guaitoli seguono le ricerche quali-quantitative e si occupano di alimentazione, bellezza, retail e servizi finanziari.

 

Coolhunting evolution una questione di micro-sociologia

Seguire i fenomeni che innescano trend di cambiamento  significa adottare un modus operandi  orientato a una logica di micro-sociologia del quotidiano. Un approccio adottato da ormai più di 30 anni dal team di Future Concept Lab.  Per capire meglio le tecniche di analisi vi suggeriamo di leggere il libro  “Coolhunting Evolution. Dare senso all’innovazione” a cura del Future Concept Lab, edito da FrancoAngeli.

Un libro interessante e particolare che permette di capire chi sono i “cacciatori dei trend dell’era contemporanea” e di conoscere in modalità molto pratica quali sono le competenze e gli strumenti metodologici da utilizzare per diventare rivelatori di tendenze.

Ricorda: Attraverso una ricerca di tipo quali-quantitativo e un laboratorio di sperimentazione continua, si è verificato che le tendenze non compaiono e scompaiono come fulmini a ciel sereno: emergono con una loro meteorologia, biologia, geologia e con un loro campo gravitazionale.

 

La tecnica delle 4P

Nel libro viene descritta la tecnica delle 4P del Societing, metodo ideato dal Future Concept Lab. Quando si  fa Coolhunting è una questione di mindset che deve spingere a coltivare una serie di skill orientate a favorire un approccio multicanale fortemente orientato a quattro diversi ambiti:

  • People, ovvero l’identificazione di un target ideale;
  • Places, ovvero l’identificazione di un mercato ideale con i suoi elementi distintivi;
  • Plans, ovvero l’identificazione e descrizione di tendenze significative legate alla dimensione pubblica e privata
  • Projects ovvero l’identificazione di progetti interessanti da analizzare da svariati punti di vista.

 

Il Metodo delle 4P è a enorme valore aggiunto perché consente da un lato di raccogliere documentazione e analizzare il presente, dall’altro di operare in modalità dinamica e proattiva sul futuro.

 

Coolhunting evolution è una guida davvero fondamentale per apprendere e innescare strategie di innovazione partendo da uno schema di azione che deve partire dall’approfondimento quotidiano dei comportamenti dei ConsumAutori, favorendo la conoscenza e l’interpretazione dei valori. Il passo successivo è quello della pianificazione strategica  dei brand  per il posizionamento di mercato e le azioni di marketing.

 

Perchè Coolhunting evolution?

Coolhunting evolution ovvero un modus operandi per innovare e dinamicizzare le strategie aziendali. Il coolhunting è da intendere come un approccio metodologico per innescare un percorso di analisi e approfondimento della conoscenza  attraverso l’interpretazione dei valori e dei comportamenti dei ConsumAutori.

Il coolhunting è un approccio a valore aggiunto e proattivo, che può rappresentare un eccezionale kit di strumenti di supporto per i manager di azienda durante la fase di definizione e attuazione delle strategie nonché le modalità con cui stabilire market positioning in termini di startup di nuovi prodotti e azioni di marketing.

La strategia di coolhunting diventa sempre più un aspetto essenziale e rilevante nell’era della digital transformation e della consumer experience al fine di individuare quei percorsi e trend innovativi, che possono portare a piccoli o grandi cambiamenti epocali.

 

Coolhunting evolution: com’è strutturato il libro 

Il libro è strutturato nelle seguente:

Prefazione a cura di Francesco Morace con focus sul Future Concept Lab come laboratorio di analisi delle tendenze, sulle tracce di Darwin

Linda Gobbi, Isabella Guaitoli – Dalla metodologia condivisa alla visione strategica
(La metodologia integrata di trend foundation)

Isabella Guaitoli, Valentina Ventrelli, Mindset e skill tra coolhunting, cultsearching e design thinking

(I corrispondenti FCL; Il brief di base; Cosa abbiamo imparato in 25 anni di coolhunting?)

Parte I
Valentina Ventrelli, People. La centralita delle persone: la moda e i suoi ConsumAutori
(Dalle passerelle alla strada e viceversa: un nuovo punto di vista; I ConsumAutori; La parola ai protagonisti – CreActives 20-25 anni, ProTasters 35-40 anni, Singular Women 45-60 anni, Pleasure Growers oltre 65 ann; Le tecno-logiche come nuovi parametri)
Luisa Aschiero, Places. L’importanza dei contesti culturali: coolhunting e Genius Loci
(La definizione di Genius Loci; Il Genius Loci Program; Come lavorano i coolhunter e i cultsearcher; Casi emblematici; Un’esperienza artistica sul Genius Loci: THE SOUND OF CITY(r) di Chiara Luzzana; La parola ai protagonisti – Intervista a Chiara Luzzana)

Parte II
Lucia Chrometzka, Plans. L’importanza delle macrotendenze per la formazione strategica
(Le macrotendenze come strumenti di design thinking; La formazione continuativa come crescita professionale: i Future Vision Workshops; L’aggiornamento tematico: le tendenze della comunicazione; Testimonianze eccellenti; La parola ai protagonisti – Alberto Alessi, Sofia Bonetti, Gianfranco Di Natale, Denise Eler, Erika Fattori, Cinzia Marchetti, Giorgia Martone, Stefano Marzano, Edson Matsuo, Ariella Risch, Luigi Rubinelli)
Lucia Chrometzka, Projects. L’importanza del design thinking nella definizione degli scenari di progetti strategici
(Gli scenari per anticipare il futuro; Digital driver. La convergenza tra analogico e digitale; La visione strategica. Phygital Scenarios; Gli specialisti dell’innovazione; La parola ai protagonisti – Clare Brass, Luigi Rubinelli, Aldo Cibic, Jozeph Forakis)
Francesco Morace, Conclusioni. La nuova sfida dell’innovazione: dall’informazione alla conoscenza.

 

Risorse per approfondire

Ascolta il Podcast: https://www.spreaker.com/user/francoangeli/coolhunting-evolution