Il content marketing per società di consulenza è una strategia di valore. Il piano editoriale di un brand su un sito non di proprietà può rappresentare una strategia interessante da implementare.

 

In questo articolo vediamo alcuni aspetti da considerare per i brand che offrono servizi di consulenza

Content marketing per società di consulenza: quali canali scegliere

I brand che vogliono puntare sulla strategia dei contenuti devono adottare soluzioni varie e orientate alla sperimentazione continua. I contenuti possono essere veicolati su diversi canali a secondo del format che si adotta. In genere, per i brand che fanno consulenza può essere opportuno sfruttare principalmente tre canali:

blog tematico

canale you tube

– piano editoriale su un sito non di proprietà che propone servizi di content marketing.

Il blog tematico e Content marketing per società di consulenza

Per chi offre servizi di consulenza l’utilizzo di un blog tematico è una strategia di content curation molto valida, perchè permette di valorizzare le proprie competenze e dare visibilità alla propria attività.

Di seguito alcuni suggerimenti da seguire:

– costanza nella pubblicazione di articoli

– scrivi contenuti, che affrontano problematiche che interessano il tuo target utenti

– non essere troppo promozionale ma punta piuttosto sulla qualità dei contenuti

– racconta casi concreti che hai dovuto affrontare presso i tuoi clienti, facendo un po’ di storytelling

– scrivi un ebook

– permettete di scaricare gratuitamente un modello excel

-riutilizza contenuti che hai preparato per convegni o per attività di consulenza

– devi essere consapevole che occorre pazienza e che i tempi di ritorno si vedono dopo almeno 6 mesi.

Content marketing per società di consulenza

Il canale You Tube

Il canale You Tube richiede invece un approccio completamente diverso e occorre capire quanto vi trovate a vostro agio nella realizzazione di video. In questo contesto, può essere interessante muoversi sui seguenti passi:

– individuare una nicchia di argomenti

– proporre una serie di video in pillole finalizzate a evidenziare una problematica e a dare qualche input per risolverlo.

– proporre dei mini corsi formativi per diffondere un certo tipo di cultura aziendale.

 

Il piano editoriale su un sito non di proprietà

Questa terza via può essere una preziosa alternativa per dare visibilità continua al proprio brand. In questo caso occorre identificare siti internet che propongono questi servizi e che siano focalizzati su argomenti in target con quella che è la nostra attività.

Strategie di content marketing di questo tipo possono rappresentare un’ottima soluzione e possono essere strutturati su un piano editoriale molto diversificato, che può prevedere:

– articoli scritti direttamente da noi e con precise call to action e link do follow

– intervista su tematiche ben precise

– contenuti scritti dalla redazione del sito stesso: ad esempio recensioni di servizi o software oppure tematici.

 

Ricorda: E’ bene ricordare che questi articoli non devono mai essere troppo commerciali. Meglio puntare sull’aspetto tematico e di problem solving.

Ci sono poi servizi che permettono di profilarsi e pertanto i tuoi articoli che saranno pubblicati usciranno con il tuo nome e una descrizione di chi sei e quali sono i tuoi servizi. Questo è un modo molto efficace per aumentare la propria reputation e farsi conoscere da nuovi utenti.

 

Sicuramente B2corporate è un sito da tenere in considerazione per piani editoriali e per strategie di content marketing, contattateci pure per dettagli e approfondimenti.