Dovremmo assumere un consulente SEO? Una domanda che potrebbe tenerti sveglio la notte. In questo articolo, Giulio Stella di gstarseo.it consulenza seo Milano spiega il ruolo del consulente SEO e di come si integra nella strategia di marketing di un’azienda.

Cosa fa un consulente SEO?

Il consulente SEO è un esperto di SEO. Sa come funzionano i motori di ricerca, come analizzare la visibilità di una pagina web e come migliorarne il posizionamento.

Un buon consulente SEO sarà in grado di farti le domande giuste per capire il tuo settore di riferimento e gli obiettivi che la tua azienda può raggiungere.

Perchè assumere un consulente SEO?

Poiché è lì per consigliarti, devi prima decidere il progetto digitale per il quale desideri ricevere i suoi preziosi consigli. Il tempo è denaro come si dice, e come le agenzie, i consulenti SEO offrono tariffe spesso costose.

Le missioni del consulente sono varie e dipendono dalle tue esigenze. Si va dall’auditing SEO, all’analisi dei log, alla progettazione della strategia SEO complessiva o semplicemente al monitoraggio delle posizioni.

Perché usare un consulente SEO?

La SEO è il tuo principale canale di acquisizione? Quindi, sai che hai bisogno di una strategia SEO concreta! E anche con un potente team digitale, chiamare un consulente SEO ti farà risparmiare tempo. Le sue raccomandazioni costituiranno la base della vostra strategia digitale.

Consulente SEO o agenzia SEO?

Quali sono i vantaggi dell’uno o dell’altro? Quando hai un progetto che richiede l’aiuto di un fornitore di servizi esterno, di un consulente o di un’agenzia SEO, come decidere quale è più adatto alle tue esigenze?

È molto semplice, un consulente agisce da solo (c’è solo lui) mentre un’agenzia ha almeno un team a tempo pieno e sicuramente consulenti che può chiamare su una base ad hoc.

Quindi l’unica domanda che conta è quanto è grande il tuo progetto digitale? Da lì, saprai se hai bisogno del supporto di un team esterno o di un consulente solista puntuale.

Quali specialità ha un consulente SEO?

Strategia digitale

Da un macro punto di vista, un consulente SEO è in grado di implementare una strategia digitale globale. Questo aspetto ci sembra assolutamente fondamentale perché la SEO, sebbene sia spesso il principale canale di acquisizione, non è ovviamente l’unico. Ti invitiamo in particolare a scegliere un consulente che abbia esperienza sugli altri canali, tra cui l’analisi socioeconomica, l’acquisto di parole chiave su Google Adwords.

In molti casi, un consulente SEO può avere una specializzazione in editoriale, SEO tecnico o link building. Il migliore è ovviamente selezionare il consulente che ha la specialità più adatta alle proprie esigenze.

Editoriale SEO

L’aspetto editoriale della SEO è vasto e molto strategico. Il seo editoriale include la scrittura di contenuti, l’ottimizzazione on-page per il targeting di una determinata parola chiave, bozzoli semantici, link interni e alberatura del sito. Il ruolo del consulente è quello di costruire un piano strategico di nuovi contenuti, tra cui l’ottimizzazione on-page SEO necessario per massimizzare l’impatto di questi contenuti e proporre un’organizzazione e una rete di questi contenuti in modo che Google capisce il vostro sito web è rilevante per un determinato tema.

SEO tecnico

Il secondo pilastro della SEO è l’aspetto tecnico. Il seo editoriale non è privo della tecnica. E ‘inutile ottimizzare le tue pagine se il sito ha difetti fondamentali in termini di prestazioni tecniche, come ad esempio un eccessivo tempo di caricamento (oltre il 50% degli utenti Internet lascia una pagina non si carica dopo 3 secondi!). Il tuo consulente svolgerà un audit tecnico per rilevare gli errori da correggere. Per questo, gli strumenti come vedremo di seguito sono essenziali come ScreamingFrog o Google Search Console.

Link building

La link building è il terzo pilastro della SEO. Consiste nello sviluppo di una buona reputazione del tuo sito Web creando collegamenti da siti esterni che godono di buona reputazione. Questo segnale indica a Google che il tuo sito web è pertinente e di buona qualità. Il Consulente SEO sarà alla ricerca di opportunità di collegamento attraverso scambi, partnership con editori relativi ad un determinato settore.

Formazione SEO

Avendo anni di pratica alle spalle, il consulente SEO sarà in grado di formare i tuoi team sulle basi della SEO e sulla sua specialità (editoriale, tecnica o netlinking).

Come scegliere il tuo consulente SEO?

Come accennato in precedenza, ogni consulente ha la sua specialità, anche se conosce tutti gli aspetti della SEO. Questo è per te per chiarire il tuo progetto SEO prima di fare appello ai potenziali candidati. A seconda di questo, concentrerai la tua ricerca sulla specialità che più ti aggrada. Domande da porre ai candidati (bastano 2 o 3 candidati!) Sono di buon senso ma puoi evitare molte insidie.

Referenze del cliente

Richiedi informazioni di contatto per uno o due clienti attuali o recenti con cui puoi commerciare. Questo ti permetterà di avere un’idea dei metodi di lavoro e della comunicazione di un candidato, nonché dei risultati ottenuti.

 

Garanzie o no

Fai attenzione ai candidati che sono pronti a garantirti una prima posizione su Google con una determinata parola chiave. La SEO è fluttuante e dipende da molti elementi, rendendola una disciplina incerta, specialmente su parole chiave molto competitive.

 

La misura del successo

Chiedigli come e quando intende condividere i risultati delle sue raccomandazioni. È assolutamente essenziale per un consulente SEO padroneggiare almeno Google Analytics e altri strumenti per l’analisi dei dati.

 

Conclusione 

Un consulente SEO ti aiuterà a potenziare la tua strategia SEO. Ancora meglio è sviluppare internamente le tue competenze. E per questo, gstarseo.it sito di consulenza seo offre anche formazione interna alle aziende. Avrai sempre i benefici di un coach a disposizione e la disponibilità dei migliori strumenti seo sul mercato.