Anche se potrebbe sembrare un’operazione semplice, acquistare online può nascondere insidie e numerose difficoltà. idealo – portale internazionale di comparazione prezzi – ha deciso di stilare una lista con i consigli più utili per fare shopping online e beneficiare il più possibile dei vantaggi che il commercio digitale comporta, in primis il risparmio.

 

1. Imparare a utilizzare la comparazione prezzi:

In Italia, l’uso della comparazione prezzi è in costante crescita con un aumento del 48,6% rispetto al 2017. Un motivo per utilizzare la comparazione prezzi è dato dal fatto che, proprio i prodotti più costosi, sono solitamente quelli su cui si ottiene maggiore risparmio, basti pensare al settore elettrodomestici che solitamente garantisce una convenienza all’acquisto considerevole. Per esempio, nel caso in cui si volesse arredare una cucina in modo ecologico con sei elettrodomestici essenziali, se si fanno tutti gli acquisti nell’arco di un mese, è possibile risparmiare sino a circa 895€.

 

2. Non avere fretta nel completare gli acquisti:

Idealo consiglia di evitare i momenti in cui ci sono grandi picchi di interesse online, ossia durante la settimana tra le 21 e le 23 e nei weekend nelle fasce serali (h.18-19 e h. 21-23). Tra le categorie di prodotto maggiormente influenzate dalle variazioni di prezzo troviamo smartphone, scarpe e notebook. Sempre secondo idealo, il giorno migliore per acquistare, ad esempio, delle scarpe da donna è il mercoledì (risparmio del 5,8% rispetto allo stesso acquisto fatto di martedì) mentre per le scarpe da uomo è il venerdì con un risparmio del 6,4% rispetto al giovedì.

 

3. Non scegliere prodotti di marca a tutti i costi e utilizzare le schede tecniche per confrontare diversi modelli:

Non sempre un prodotto non firmato è di qualità inferiore rispetto al suo equivalente di marca. Se a questo si aggiunge che spesso i prodotti non brandizzati costano notevolmente meno, viene spontanea la riflessione su quale prodotto sia più conveniente acquistare.

 

4. Guardare le recensioni degli altri utenti:

Nell’era di internet, abbiamo la fortuna di poter avvalerci delle esperienze dirette dei consumatori prima di effettuare un acquisto. L’importante è affidarsi a siti che diano la possibilità sia di consultare recensioni di altri utenti sia test di professionisti, per avere quante più informazioni possibili su ciò che si sta per acquistare.

acquistare online

5. Acquistare più prodotti insieme per ridurre le spese di spedizione:

Spesso le spese di spedizione possono incidere sul conto finale, principalmente se non si raggiunge una soglia minima di spesa. Accorpare in un unico ordine più acquisti può quindi essere fonte di risparmio, magari anche acquistando in dosi massicce quei prodotti di uso periodico. Si pensi ad esempio agli acquisti di lenti a contatto quindicinali o mensili, capsule del caffè, quaderni, trucchi e più in generale tutti quei prodotti che sappiamo poterci servire anche in futuro.

 

6. Prendere in considerazione tanto gli e-shop italiani quanto quelli stranieri:

Ci sono casi in cui i prodotti più convenienti possono essere presenti su e-shop stranieri. Per esempio, le scarpe Dr. Martens 1460 da donna in Italia costano il 16,0% in più rispetto al Regno Unito, il 7,0% in più rispetto alla Spagna, lo 0,4% in più rispetto a Germania e Austria mentre il 9,1% in meno rispetto alla Francia. Ovviamente è vero anche il contrario: utilizzando l’esempio di un prodotto di punta, come il modello Apple iPhone X, in Italia è possibile risparmiare rispetto agli altri paesi. Nel dettaglio, nel nostro Paese lo smartphone costa il 4,6% in meno rispetto a Germania, Francia, Spagna e Austria, mentre il 5,5% in meno rispetto al Regno Unito. E’ anche vero, però, che l’IVA è diversa nei vari paesi, ad esempio in Italia è pari al 22%, in Spagna corrisponde al 21%, in Austria, Francia e nel Regno Unito al 20% e in Germania al 19%.

 

7. Fare acquisti fuori stagione:

Ci sono prodotti che hanno una stagionalità e che vengono utilizzati solo in alcuni mesi dell’anno, ad esempio i  pneumatici, estivi o invernali. idealo consiglia di fare acquisti fuori stagione, o alla fine di una stagione, quando gli shop hanno necessità di svuotare i magazzini per far posto alla nuova merce e ai nuovi arrivi.

Per approfondire l’argomento,  leggi anche l’articolo dal titolo “Come ottenere il massimo dall’esperienza ecommerce“.