Le forme di colloquio sono un elemento da tenere ben presente  quando si adottano strategie di comunicazione. In questo articolo vediamo quali sono lo tipologie di colloquio e quali sono le rispettive finalità.

La comunicazione richiede spesso un modo di porsi verso gli altri secondo l’audience o l’interlocutore di riferimento. Le forme di colloqui possono essere di diverso tipo ed essere più o meno influenzanti a secondo della situazione o contesto in cui ci troviamo.

Forme di colloquio e obiettivi da raggiungere

Quando si comunica con qualcuno e iniziamo a parlare assumiamo atteggiamenti diversi che possono portare a utilizzare diverse forme di colloquio.

Ad esempio potremmo assumere un atteggiamento di tipo conversazionale nel caso in cui l’obiettivo sia quello di uno scambio d’informazioni o più genericamente di opinioni. In questo contesto, ci troviamo presumibilmente in una situazione finalizzata a creare una relazione tipo libero e orientata a conoscersi.

In altri contesti si può instaurare una relazione di tipo univoco: c’è un soggetto che intervista l’altro con l’obiettivo di ottenere una serie di informazioni che possono poi essere utili per prendere delle decisioni.

L’intervista può poi essere lo strumento per fare anche un articolo di content marketing: in questo caso richiede un dialogo con tra intervistatore e intervistato. Successivamente, l’intervistatore elaborerà le informazioni raccolte e scriverà un articolo oppure pubblicherà una video intervista.

La discussione e il discorso

Un terzo tipo di forme di colloquio è quello della discussione. La maggior parte di queste comunicazioni si possono svolgere in qualunque luogo dove ci sia la possibilità di parlare: un ufficio, un pub, un parco. In questo caso la comunicazione è più da intendersi come un momento di svago, dove si parla del più e del meno.

La quarta forma da tenere in considerazione è quella del discorso, che di solito si svolge nel flusso uno a molti. In genere, il protagonista del discorso esprime una sua opinione su un determinato argomento. Le peculiarità del discorso richiedono:

– preparazione sull’argomento che si sta trattando

– organizzazione dell’evento

– esposizione in un determinato periodo temporale.

forme di colloquio

Comunicare per trovare un accordo

La forma di colloquio di tipo costruttivo serve invece per uno scopo ben preciso: quello di trovare un accordo che vada bene per entrambi gli interlocutori. Anche in questo caso, il confronto richiede di essere preparato con documentazione di supporto e analisi della situazione. Trattandosi di un colloquio costruttivo, lo scopo principale è quello di arrivare a delineare un accordo in grado di soddisfare tutte le parti coinvolte.

 

Forme di colloquio per vendere

Nel lato business, la forma di colloquio più diffusa è quella in ambito commerciale e negoziale. Questa ha lo scopo di portare ad un risultato che deve soddisfare l’interlocutore. Qui la comunicazione deve essere supportata anche da altri elementi come ad esempio la puntualità dell’appuntamento, il modo di porsi e di presentarsi.

Durante la fase negoziale, il venditore dovrà essere bravo a comprendere la psicologia del suo interlocutore. In altre parole, dovrà utilizzare in modalità “mixata” le diverse forme di colloquio, che abbiamo visto.