Costi di prodotto con excel. Quali tecniche per tenere sotto controllo i costi di prodotto con excel? Come conoscere i margini dei prodotti? Quali informazioni trarre dai costi per definire i prezzi di vendita?

Costi di prodotto con excel: ecco come fare. L’Organizzazione classica prevede funzioni all’interno delle quali specialisti svolgono compiti ripetitivi con il massimo dell’efficienza (“Taylorismo”). Attualmente non esiste una base comune di riconoscimento di standard d’efficienza, in quanto l’organizzazione deve permanentemente ricercare nuovi obiettivi e inquadrarsi come “Learning Organization”, ossia una struttura in cui si realizzi un permanente e continuo livello di apprendimento.

 

Costi di prodotto con excel: il problema di base

La globalizzazione dei mercati, la concorrenza sempre più agguerrita anche in nicchie di mercato precedentemente inattaccabili, la velocità del cambiamento indotta dalle nuove tecnologie, rendono non più adeguato il controllo di gestione basato esclusivamente sui costi. Tempo e qualità diventano pertanto i fattori più importanti.

Evoluzione nei sistemi di programmazione e controllo

Sulla base di una critica al sistema tradizionale di controllo dei costi, prendono l’avvio i sistemi basati sul “movimento delle attività”, quali L’”Activity Based Costing” e il correlato “Activity Based Management”. Entrambi conducono al concetto di “Evoluzione nei sistemi di programmazione e controllo delle aziende”, quale tendenza in atto ormai da tempo. Importanti cambiamenti avvenuti nel corso degli ultimi decenni hanno, infatti, modificato radicalmente, lo scenario sociale, economico e produttivo rispetto al passato, creando progressivamente l’esigenza di un rinnovamento, in chiave strategica, degli strumenti di pianificazione e controllo tradizionali.

costi di prodotto con excel

 

Andare oltre i centri di costi: un modello misto e comparativo

In tempi recenti, si è diffusa la consapevolezza del superamento di validità dei modelli di contabilità analitica basati sulla metodologia della “localizzazione dei costi” e di sistemi di “budgeting e analisi degli scostamenti”.
Già dalla metà degli anni ottanta si è sviluppato un atteggiamento critico circa la validità dei sistemi tradizionali di controllo direzionale, in quanto considerati inadeguati alle esigenze informative di imprese che operano in mercati globalizzati caratterizzati da orientamenti strategici radicalmente mutati rispetto al passato.

Pur con le suddette critiche, la contabilità analitica basata sul tradizionale sistema dei “Centri di costo”, rappresenta in molti casi, soprattutto nel contesto organizzativo delle PMI, un modello di riferimento accettabile. Progettato e messo in opera in modo razionale, tale modello permette, infatti, l’applicazione del “principio causale” e, in determinate condizioni, è in grado di imputare i costi ai loro oggetti di riferimento, in base all’effettivo contributo fornito dai fattori di produzione. Ma è assodato che esso non può essere considerato  un modello di “Cost accounting” valido in assoluto, in quanto lascia irrisolte una serie di problematiche, legate ai grandi cambiamenti avvenuti.

Sulla base di una critica al sistema tradizionale di controllo dei costi su base contabile, prende l’avvio il sistema basato sul “movimento delle attività”.

Per comprendere la natura e le caratteristiche di quest’ultimo, diverso, strumento di programmazione e controllo è opportuno richiamare l’impostazione ed il funzionamento del sistema tradizionale; solo così si potranno comprendere le critiche che ad esso vengono rivolte e le soluzioni che vengono proposte dal nuovo strumento.

Come migliorare il controllo di gestione di Startup e PMI

L’approfondimento di queste tematiche può essere attuato attraverso un duplice percorso formativo complementare e pratico:

Lettura dell’ebook dal titolo Sistemi avanzati di contabilità analitica” a cura di Maurizio Nizzola. Il manuale passa in rassegna con praticità i seguenti macro argomenti:

1) LA CONTABILITÀ ANALITICA “PER CENTRI DI COSTO”

2) L’ACTIVITY BASED COSTING E IL “MOVIMENTO DELLE ATTIVITA’”

3) L’ “ACTIVITY BASED MANAGEMENT”

4) LA PROGETTAZIONE E L’IMPLEMENTAZIONE DEL SISTEMA ABM

5) ESEMPI PRATICI DI CALCOLO DEI COSTI DI PRODOTTO

L’obiettivo di questa prima fase fomrativa a enorme valore aggiunto pertanto di analizzare la contabilità analitica per centri di costo e quella per attività e di comprendere peculiarità, logiche di implementazione, vantaggi, limiti e criticità di ciascuna.

Utilizzo del software Driving per il calcolo dei costi di prodotto con excel

Questo secondo momento formativo ti permetterà di mettere subito in pratica quanto appreso e approfondito durante la lettura del ebook di Maurizio Nizzola Sistemi avanzati di contabilità analitica“. Driving è un software excel utilissimo per calcolare i costi di prodotto secondo la logica dei centri di costo, il sistema ABC e infine permette di fare una comparazione tra i due modelli di calcolo al fine di percepire quali siano gli socstamenti principali delle variabili in gioco.

 

Risorse per approfondire costi di prodotto con excel

Se vuoi saperne di più puoi approfondire i suddetti argomenti ti suggeriamo la lettura di due articoli, che sono stati pubblicati nei giorni scorsi e che sono risultati molto apprezzati dagli utenti dato l’enorme flusso di visite:

 

a) Controllo di Gestione in Excel: il Caso Tool Manufacturing

L’articolo contiene un caso pratico con riferimento a una realtà aziendale chiamata TOOL MANUFACTURING, che realizza due prodotti per il mercato delle macchine utensili: il prodotto A ed il prodotto B. L’obiettivo del caso è quello di andare ad analizzare i processi produttivi e le varie fasi consequenziali attraverso un’attenta analisi dei costi.

Per leggere l’articolo sul caso pratico di controllo di gestione fai click qui.
b) Come calcolare i costi di prodotto in Excel
L’articolo parla di contabilità analitica per centri di costo, modalità di evolversi verso un sistema di gestione per attività,
puntando a ottimizzare l’uso delle risorse e incrementare il livello di qualità dei prodotti/servizi destinati al mercato. UN simile approccio è possibile attraverso l’efficientamento del processo produttivo partendo dalla mappatura delle attività distinguendole tra quelle a valore aggiunto e quelle a non valore aggiunto.

Per leggere l’articolo fai su Come calcolare i costi di proodotto in excel fai click qui.

c) Guarda anche la seguente presentazione sul calcoo dei costi di prodotto:

 

Se ti interessano modelli excel, ti suggeriamo di leggere l’articolo 40 modelli excel per il tuo business.

 

Ebook da leggere su excel e gestione aziendale con casi pratici

Controllo di Gestione: i primi passi

Applicazioni aziendali in excel

Modelli economico finanziari in excel

Tabelle Pivot in excel: analisi e Performance

Controllo di gestione in pratica in excel

Excel e il calcolo tabellare

Excel e il calcolo matriciale

Sistemi avanzati di contabilità analitica

Riclassificazione del conto economico con Excel

Il capitale circolante in excel

La gestione delle passività di lungo termine con Excel

La gestione della tesoreria aziendale con Excel

Analisi per indici con Excel

Tabelle Pivot Excel: analisi delle vendite

Business Plan Foresight: redigere il tuo business plan in excel e in word con una guida step by step e modelli allegati di supporto