Nell’ultimo periodo il Covid-19 ha stravolto le nostre vite e le nostre abitudini cambiando anche il modo di lavorare; obbligando le aziende ad utilizzare lo smart working evitando così assembramenti sui mezzi pubblici ed in ufficio. Il telelavoro offre una libertà maggiore rispetto al lavoro in ufficio ed in molti casi può anche aumentare la produttività.

Cos’è una VPN?

Una Virtual Private Network (VPN) è un sistema che crittografia il traffico ed i nostri dati offrendo un livello di protezione, di sicurezza e di privacy online poiché crea un canale di comunicazione tra dispositivi.

Ogni volta che ci connettiamo alla rete ci viene assegnato un indirizzo IP, ovvero un protocollo internet che rende identificabile il nostro dispositivo, utilizzando una VPN ciò non sarà possibile garantendo così l’anonimato. Questo servizio permette quindi anche di simulare la nostra presenza in altri luoghi come l’ufficio, per questo motivo è necessario utilizzare una VPN per lo smart working ed è fondamentale che sia sicura poiché sono presenti informazioni sensibili che potrebbero essere preda di hacker o di attacchi informatici.

VPN: quale scegliere?

La scelta della giusta VPN è fondamentale poiché da essa dipende la sicurezza del nostro lavoro e delle nostre informazioni. Alcune VPN gratuite si sono dimostrate molto vulnerabili esponendo dati sensibili, registrando e tracciando le attività dell’utente; la controparte a pagamento offre garanzie maggiori necessitando però una configurazione ottimale per proteggere al meglio il cliente. Anche i servizi più blasonati non possono difendere i propri clienti dalle autorità governative.

Con una VPN sono sempre protetto?

Le VPN offrono un ottimo livello di protezione dei propri dati e rafforzano molti punti deboli che sono spesso utilizzati dagli hacker per violare la nostra rete, ma non possono garantire una sicurezza totale poiché possono essere aggirate tramite attacchi interni oppure con un malware o un trojan.

Smart working in sicurezza: alcune raccomandazioni

Nei punti precedenti è stato spiegato cos’è una VPN, a cosa serve e perché si utilizza; ora è necessario mettere in pratica alcuni consigli pratici per lavorare in sicurezza.

  • È fondamentale la scelta della VPN e la sua configurazione, in modo tale che soddisfi le vostre esigenze e bisogni
  • Applicare sempre le best practice di cybersecurity
  • Fare periodicamente delle prove riguardo la sicurezza e registrare eventuali anomalie
  • Utilizzare tecniche di prevenzione basate su controlli in zone più vulnerabili

In seguito è molto importante avere un buon livello di sicurezza e protezione sui temi di cyber security; maggiore sarà il numero di dispositivi collegati e più alto sarà il rischio di attacchi informatici.

Lo smart working ha cambiato il modo di lavorare esponendo aziende e liberi professionisti a seri pericoli informatici; esistono però varie precauzioni e mezzi di difesa come le VPN le quali garantiscono un maggiore protezione e discrezione online. Non tutte offrono lo stesso livello di sicurezza, è per questo motivo fondamentale la scelta e la configurazione di esse in modo tale che possiate lavorare tranquilli.