Analisi concorrenza e studio del sistema competitivo di riferimento: un punto fondamentale per definire le strategie aziendali. Occorre effettuare un’analisi dei principali competitor operanti nel nostro settore di riferimento. In tal senso, un’attività fondamentale è quella di recuperare, sintetizzare e comparare  informazioni non solo sui concorrenti, presenti e futuri, ma più in generale sull’ambiente in cui è attiva l’azienda. Vediamo come fare.

L’analisi del sistema competitivo e dei concorrenti è un passaggio importante durante la stesura di un business plan sia di una startup che riferito al lancio di un nuovo prodotto o servizio. Infatti, tra i focus di analisi ci sono sicuramente i  concorrenti diretti con riferimento alla numerosità e alle caratteristiche.

 

Analisi concorrenza: Chi sono Concorrenti diretti? 

I concorrenti diretti sono coloro che offrono prodotti simili a quelli dell’azienda a clienti simili a quelli dell’azienda, per soddisfare bisogni identici o molto simili a quelli che soddisfa l’azienda.

In questa sezione del Business Plan occorre descrivere quanti sono e chi sono i concorrenti più importanti o principali dell’azienda. È bene innanzitutto segnalare se esistano una o più aziende dominanti, in grado cioè di dettare il prezzo o la qualità o altre caratteristiche dell’offerta delle altre imprese del settore.

Dopodiché, vanno illustrati sinteticamente i concorrenti diretti, fornendo – almeno per i competitors principali – informazioni relative ai seguenti fattori chiave:

–    dimensione (fatturato, numero dei dipendenti);

–    localizzazione (sede, siti produttivi, filiali commerciali);

–    esperienza nel settore;

–    quota di mercato;

–    ampiezza dell’offerta (prodotti e servizi), specializzazione su una certa “classe”di prodotti;

–    qualità dell’offerta (prodotti e servizi);

–    strategie di prezzo;

–    livello tecnologico;

–    grado di integrazione verticale;

–    forza della marca commerciale;

–    canali distributivi;

–    segmenti di mercato serviti;

–    strategie di marketing adottate (promozioni, pubblicità etc.).

 

Analisi concorrenti ed elementi di differenziazione

Nella descrizione dei concorrenti è utile operare, laddove esistano importanti elementi di differenziazione, alcune comparazioni con l’azienda. Per rendere più scorrevole la trattazione, può essere utile riunire i concorrenti in gruppi omogenei sulla base di una delle variabili sopracitate.

E’ poi importante affrontare l’area critica relativa all’evoluzione della concorrenza.

 

Com’è cambiato il panorama dei concorrenti negli ultimi anni?

Per approfondire queste tematiche e per sviluppare un business plan passo passo vi suggeriamo di leggere l’ebook a cura di Maurizio Nizzola, dal titolo “Business Plan a regola d’arte”, una guida completa e con incluso un caso pratico.

analisi concorrenza

 

Risorse per approfondire

Leggi anche i seguenti articoli:

Business plan e analisi della concorrenza on line

Informazioni commerciali e analisi del mercato per prendere decisioni

Strategie di business sfruttando le informazioni

Modelli e risorse per redigiere il business plan

Buisness plan on line: un modello di riferimento

Come fare il business plan in word ed excel