Brand positioning per PMI. L’arte di sapersi differenziare e riconoscere come unici sul mercato e nella testa dei consumatori.

 

Brand positioning per PMI? Alla ricerca degli elementi differenzianti per creare valore al prprio brand. In un sistema sempre più globale, caratterizzato dalla forte spinta del digital darwinism, dominato dai big data e dall’elevata competitività,  la parola d’ordine è quella di ridisegnare il proprio business model e soprattutto aver cura di definire strategie efficaci e a valore aggiunto di posizionamento del brand. L’obiettivo è il brand positioning, strategia per mettere nella testa del consumatore un brand e scalare le gerarchie di preferenza attraverso una logica di differenziazione e di componenti distintivi rispetto alla concorrenza.

 

Come ottenere un vantaggio incolmabile sui tuoi concorrenti?

 

 

Cosa vuol dire fare Brand Positioning?

Intraprendere un percorso strategico di brand positioning significa muoversi in acque meno agitate e soprattutto raggiungere un significativo livello di differenziazione e notorietà del proprio brand, riducendo l’impatto dell’intensità della concorrenza. Nell’era della consumer age è fondamentale innovarsi, sperimentare di continuo e adottare modelli di marketing focalizzati sulla centralità del cliente finale. Però ricorda per un brand è importante farsi riconoscere dal cliente. L’obiettivo è attirare il potenziale cliente e farlo sentire parte del brand.

 

Brand positioning per pmi: scenario possibile da perseguire?

La brand positioning non è strategia solo per grandi aziende, ma anche per le pmi, che devono trovare spazio e popolarità in un mercato sempre più dinamico e camaleontico. Se ti interessa approfondire il tema del brand positioning suggeriamo la lettura del nuovo libro di Marco De Veglia, dal titolo Zero Concorrenti – come usare il Brand positioning per differenziarti e farti cercare dai clienti” – edito da ROI Edzioni.

 

 

Strategia Brand Positioning: praticità e analisi del mercato di riferimento

Marco De Veglia, con estrema semplicità guida il lettore alla scoperta dei concetti essenziali del brand positioning attraverso una costruzione pratica di logiche e meccanismi operativi da seguire e applicare nella propria realtà aziendale. La lettura del libro scorre via molto fluida ed è cadenzata da numerosi esempi pratici, che aiutano a ragionare e a proiettarsi nel proprio mercato di riferimento. E’ fondamentale ragionare nella logica della scala dei brand e delle montagne di categorie da studiare e da scalare. Tutti noi abbiamo in testa un brand di riferimento per ogni categoria di prodotti e servizi.

 

Perché fare Brand Positioning?

La domanda chiave da porsi è la seguente: “Perché fare brand positioning per pmi?”

Nell’era della experience economy  e dell’informazione massiva e del bersagliamento della pubblicità in logica omnicanale, il consumatore finale ha necessità di catapultarsi in un ecosistema del processo di vendita semplice e customizzato per le sue scelte di acquisto. Il customer journey è cadenzato dai tempi e dalle esigenze proprie del consumatore. Il marketing è essenziale per attratte i clienti e per rendere memorabile e unico il brand.

Secondo Marco De Veglia, il brand positioning serve proprio a rendere il messaggio di marketing sufficientemente semplice, chiaro e memorabile da far ricordare la brand.

 

Ricorda: in ogni settore merceologico il numero di prodotti tra cui scegliere è molto superiore alla capacità di valutazione del potenziale cliente. Il marketing è la messa in pratica del brand positioning. In un arena competitiva, altamente complessa e affollato di concorrenti, le strategie di marketing ti permettono di uscire dalla massa indifferenziata e di farti scegliere dai clienti, che vogliono qualcosa che tu hai convinti abbia il tuo prodotto.

 

Il brand positioning è ciò che guida il tuo marketing

Marco De Veglia sempre con praticità passa in esame strategie efficaci ed errori comuni che i brand commettono nelle azioni di marketing sfatando alcuni luoghi comuni e falsi miti! Dopo aver analizzato possibili relazioni tra personal branding e brand positioning, il libro entra nel cuore della questione proponendo gli step da seguire per implementare meccanismi di brand positioning che funzionano nell’ambito delle piccole e medie imprese.

 

Problema il brand positioning storicamente nasce per le grandi aziende ma c’è anche un’opportunità: il brand positioning può fare la differenza per la piccola impresa.

 

Un simile approccio è possibile grazie alla rivoluzione del modo di fare pubblicità con la diffusione di internet, dei social network e del mobile. Quali modelli adottare. Interessante è quello che Marco De Veglia definisce con il nome di Marketing Leader Only, efficacissimo nel settore dei servizi e in quello delle applicazioni internet ma facilmente espandibili anche ai modelli più tradizionali del manufacturing.

 

Brand Positioning per PMI: 4 step da seguire

L’obiettivo è quello di differenziarsi e di non orientarsi ad attuare strategie fondamentalmente di marketing di guerra contro i competitor! L’obiettivo è quello di diventare leader della vostra categoria che avete creato!
Un altro punto chiave del libro è quello di come fare brand positioning attraverso un processo in cui occorre:
1) definire il contesto di riferimento
2) trovare l’idea differenziante,
3) sperimentare la validità dell’idea differenziante
4) redigere il brand positioning statement

Marco De Veglia spiega con chiarezza i suddetti step e propone un esempio pratico focalizzando l’attenzione del lettore su un caso reale di applicazione dell’approccio brand positioning formula step bu step! Un sistema che può permettere a qualsiasi imprenditore (o consulente) di mettersi nelle condizioni di creare un efficace Brand Positioning per pmi.

L’ultima parte è dedicata alla presentazione e analisi di diversi case history pratiche da cui prendere spunto e praticità per definire una strategia di brand positioning efficace: SilenzioCasa, Milai, Fidagel, Camperis, Leader Produzione, Novagreen, Pascoli Molisani, Alfio Bardolla Training Company, Egg Finance, Airone Barbecue, Entriage, Kalos.

 

Risorse per approfondire

Per entrare subito nel vivo de brand positioning si consiglia la lettura del libro di Marco De Veglia: “Zero Concorrenti – come usare il Brand positioning per differenziarti e farti cercare dai clienti” – edito da ROI Edzioni.