L’agenzia immobiliare digitale Dove.it ha sviluppato D-Ware, un software basato su algoritmi
e big data che facilita l’analisi del mercato e la gestione delle valutazioni immobiliari

Se il lockdown aveva congelato il mercato immobiliare, il primo trimestre del 2021 ha fatto registrare in Italia l’arrivo di un vento di ottimismo, con le compravendite residenziali che registrano il +36,8% sull’anno precedente[1]. In questo periodo di sorprendente dinamismo evolvono le esigenze di chi compra e vende casa e, di conseguenza, i processi delle agenzie immobiliari. Per facilitare e rendere sempre più trasparente la compravendita di un immobile, Dove.it (https://www.dove.it), la prima agenzia immobiliare digitale italiana, già attiva nel processo di innovazione del settore, ha sviluppato un software che sfrutta algoritmi proprietari e l’analisi di big data e offre un approccio data driven ai propri agenti, che sono così in grado di effettuare un’analisi realmente puntuale del mercato: questo significa fornire valutazioni e consulenze immobiliari precise e supportate da evidenze statistiche.

 

L’applicazione dà la possibilità agli agenti immobiliari di esplorare il mercato attraverso i dati ufficiali del compravenduto e i dati di immobili attualmente in vendita che vengono raccolti, puliti, filtrati e archiviati nel data warehouse e vengono resi accessibili ad ogni agente attraverso la piattaforma cloud-based di Dove.it. Grazie ad algoritmi proprietari il consulente può analizzare il mercato immobiliare italiano in termini di prezzo di compravenduto e di prezzo di annuncio, con un livello di dettaglio che va fino alla singola via, permettendo inoltre di filtrare i dati per categoria catastale o tipologia di immobile.  L’applicazione è basata completamente su cloud per permettere di scalare i volumi di dati raccolti, analizzati e archiviati giorno dopo giorno, consentendo all’applicazione di crescere allo stesso ritmo del business.

 

D-ware è stato sviluppato per fornire un supporto agli agenti immobiliari nell’analisi e valutazione degli immobili, garantendo velocità, trasparenza e affidabilità statistica a coloro che affidano a Dove.it la vendita della propria casa. Questo nuovo software va ad ampliare il set di strumenti che il franchising immobiliare di Dove.it mette a disposizione, tra tecnologia innovativa e forti investimenti di marketing. Oggi sono più di 35 i software proprietari sviluppati in house dal team tecnologico dell’agenzia immobiliare digitale, che permettono una corretta e moderna gestione di immobili, clienti e valutazioni. In più, Dove.it offre notizie di vendita sempre aggiornate, una formazione dedicata, segreteria centralizzata e una gestione degli annunci all’avanguardia: servizi fotografici, virtual tour, content management e pubblicazione degli annunci sono gestiti direttamente dal portale in maniera centralizzata.

Quale impatto ha la tecnologia nella compravendita immobiliare?

Paolo Facchetti, CEO e founder di Dove.it.  ha dichiarato quanto segue:  «Le attuali condizioni di mercato portano gli attori del settore immobiliare ad avere bisogno di evolvere e innovare i propri processi su più livelli. In Dove.it il percorso di innovazione basato sulla tecnologia è  iniziato il giorno della nostra nascita. Oggi continuiamo a lavorare con i nostri ingegneri e sviluppatori con l’obiettivo di migliorare il processo di vendita degli immobili: crediamo che la tecnologia sia un alleato prezioso dei professionisti per rendere la compravendita immobiliare più veloce, più trasparente e più affidabile, a tutto vantaggio delle parti».

Note

[1] cfr: 2° Rapporto sul mercato immobiliare – Nomisma