Qui di seguito trovate 6 interviste a valore aggiunto, che sono molto cliccate dagli utenti di B2corporate.

Un viaggio tra corporate identity, social network tematici e innovativi, formazione costruita sulle wearables tech ed eccellenze di prodotti di qualità del made in Italy.

1) Brunello Sighinolfi: l’arte di comunicare la Corporate Identity

Intervista a Brunello Sighinolfi, l’architetto della comunicazione e delle strategie di Corporate identity.

Focus Intervista

Cresciuto professionalmente con maestri del calibro di Angelo Mangiarotti e Boob Noorda, Brunello Sighinolfi nel 1990 apre il suo omonimo studio. Partendo dalle esperienze passate ha modellato e costruito il suo approccio multidisciplinare nella definizione delle strategie di corporate identity: ogni progetto è un abito su misura unico e distintivo, una ricerca continua di quell’idea intensa ed emozionante, che sta dietro alla storia di una marca. L’obiettivo è quello di plasmare l’unicità dell’idea. Nel corso dell’intervista, l’Architetto Sighinolfi, dopo una domanda introduttiva, che invita a raccontare la sua personal storytelling, ci guida nel mondo della Corporate Identity, descrivendoci un modus operandi dinamico dove il talento e la creatività sono essenziali, ma alla base c’è anche un percorso progettuale ben definito, che combina diversi elementi, frutto dell’esperienza, dello studio, della sensibilità e della ricerca continua dell’unicità del progetto. Un progetto di identità del brand è paragonabile all’arte di dipingere un vero e proprio ritratto. Completano l’intervista il racconto di alcune case histories di successo e l’analisi di come creare e riempire gli spazi dei punti vendita nell’era della comunicazione digitale e della consumer experience.

Link per leggere l’intervista a Brunello Sighinolfi
http://www.b2corporate.com/intervista-a-brunello-sighinolfi-larte-di-comunicare-la-corporate-identity

2) Giuseppe D’Antonio: il social non social CircleMe

Intervista a Giuseppe D’Antonio, CEO di Cascaad e co-fondatore del progetto CircleMe. Internet Enterpreneur, Tech Passionate, Mentor, Investors/Advisors e Attore teatrale per hobby.

Focus dell’intervista

Il suo cavallo di battaglia è collegato al concept delle passioni degli utenti; negli scenari futuribili occorre andare oltre la semplicità massiva di Facebook e la comunicazione unidirezionale di Twitter. Elementi come il favorire un approccio orientato all’espressione delle passioni e quello di  creare un meccanismo di sviluppo di contenuti di qualità e rilevanti da utilizzare al momento più opportuno, rappresentano un binomio su cui puntare. Nel corso dell’intervista si snocciola un po’ di storytelling dell’uomo e del professionista Giuseppe D’Antonio, per poi passare a conoscere più a fondo i segreti del “social non social” CircleMe e del suo team. Inbound marketing, user experience degli utenti e qualche buon suggerimento agli startupper completano il menu di questa passionate tech intervista!!!

Link per leggere l’intervista a Giuseppe D’Antonio:
http://www.b2corporate.com/giuseppe-dantonio-e-circleme-una-questione-di-passioni

3) Serena Torielli: Advise Only, il primo social network per investitori e risparmiatori

Intervista a Serena Torielli, fondatrice e Amministratore delegato di Advise Only, il primo investor social network.

Focus Intervista

Serena Torielli dopo un’elevata esperienza professionale nel mondo bancario in realtà come JP Morgan e Goldman Sachs, sfrutta le potenzialità del web e dei mercati conversazionali fondando Advise Only, il social network del risparmiatore. Un’intervista proiettata su più dimensioni e che ci porta ad considerare l’evoluzione – rivoluzione in corso nella nostra società con l’avvento delle nuove tecncologie. Trasmettere la “Cultura della finanza alla portata di tutti”, l’Indipendenza, la trasparenza e la chiarezza rappresentano alcuni dei punti cardine su cui si fonda Advise Only. Cambiare la cultura alla finanza significa anche supportare gli istituti di credito a scrollarsi di dosso il passato e modelli di comunicazione obsoleti per adottare un approccio più digital e social. Le tecniche di content marketing e il blogging rappresentano gli strumenti ideali per favorire un processo d’interazione con gli utenti in modo semplice e diretto. Completano l’intervista qualche consiglio d’investimento e un’analisi schietta e veritiera sull’economia italiana.

Link per leggere l’intervista a Serena Torielli:
http://www.b2corporate.com/intervista-a-serena-torielli-advise-only-linvestor-social-network


4) Orazio Stagnherlin: le nuove frontiere della formazione

Intervista a Orazio Stangherlin, Amministratore Delegato di Arcadia Consulting, società operante nell’ambito della formazione e della consulenza aziendale.

Focus dell’intervista

Orazio Stangherlin, professionista dalla spiccata inclinazione verso tutto ciò che è tecnologico e innovativo, ci proietta nella dimensione dell’edu tech. Le aziende devono agire come veri e propri centri di apprendimento, dove le risorse umane sono un patrimonio da valorizzare e da da far crescere anche secondo logiche di etica sociale. Gestire le competenze significa definire una chiara strategia finalizzata all’analisi dei fabbisogni e alla successiva definizione di percorsi formativi altamente personalizzati e innovativi. Le tecnologie indossabili, la gamifaction, la realtà aumentata sono le nuove frontiere dell’apprendimento. La riduzione dei tempi, la fruizione multi device e la riduzione di costi sono i driver cui prestare attenzione. Il mobile e i video sono elementi chiavi per raggiungere in qualunque momento il target di riferimento.

Link per leggere l’intervista a Orazio Stangherlin:
http://www.b2corporate.com/intervista-a-orazio-stangherlin-le-nuove-frontiere-della-formazione

5) Bianca Imbembo: Kilesa, l’eccellenza del made in Italy

Intervista a Bianca Imbembo, founder del brand Kilesa, eccellenza del Made in Italy nel settore fashion delle borse.

Focus Intervista

Kilesa è un progetto imprenditoriale che sta tovando grande notorietà nel mondo fashion del borse; Kilesa si colloca a tutti gli effetti tra le eccellenze innovative del Made In Italy. Bianca Imbembo si presenta come una professionista dinamica, determinata, grintosa e open minded. Nel corso dell’intervista dopo un’introduttiva personal storytelling, si considerano le origini del nome Kilesa, il processo di internazionalizzazione, il design e la qualità dei modelli di borsa realizzati da Bianca Imbembo. La sfida è anticipare costantemente le tendenze di mercato, ricercando elementi distintivi e unici. Completano l’intervista, un’analisi sull’approccio digitale in campo di digital marketing e l’identikit del cliente tipo, che sceglie la borsa brandizzata Kilesa.

Link per leggere l’intervista a Bianca Imbembo:
http://www.b2corporate.com/intervista-a-bianca-imbembo-kilesa-una-questione-di-borse-fashion-e-di-qualita

6) Elena Veschi: Valorizziamo il Made in Italy

Focus Intervista

Elena Veschi imprenditrice dinamica, vulcanica e determinata, si racconta e con schiettezza analizza la situazione economica involutiva italiana. Innnovazione continua, politiche industriali serie, deburocratizzazione, pene severe per punire il falso Made in Italy, meccanismi incentivanti per investire, tassazioni agevolate e valorizzazione del comparto manufatturiero sono alcuni elementi chiave per favorire il nostro sistema impresa. Nel corso dell’intervista si toccano tra l’altro argomenti correlati all ‘ecostostenibilità e al concetto di azienda green, i possibili scenari futuribili del brand Umbraplast e l’esperienza di Elena Veschi nel ruolo istituzionale di Presidente dei Giovani di Confindustria Perugia.

Link per leggere l’intervista a Elena Veschi:

http://www.b2corporate.com/intervista-a-elena-veschi-valorizziamo-il-made-in-italy