Perché dovremmo integrare i gadget promozionali nella nostra strategia di marketing? Per una serie di motivi che si basano, innanzitutto, sull’apprezzamento dei potenziali clienti o clienti già attivi. Basta sapere che, secondo le rilevazioni di settore, il 94% degli utenti ricorda sempre come e dove ha ricevuto questo articolo in regalo. Inoltre, l’84% delle persone sostiene di averlo gradito, mentre l’85% degli individui lo ha apprezzato a tal punto da sentire il desiderio di fare affari con quel brand. Tutto ciò viene rafforzato da un ulteriore dato: nell’89% dei casi, un gadget promozionale è riuscito a prolungare la visibilità del brand fino a 2 anni dalla data del regalo.

Questi gadget personalizzati sono anche facili da reperire: una volta individuato l’articolo promozionale più adatto per la propria azienda, è possibile ordinarlo su siti come Axonprofil.it, i quali propongono una vasta gamma di gadget promozionali personalizzati anche online. Articoli come penne, borse e quaderni personalizzati con il logo della propria azienda sono quindi fondamentali soprattutto nella strategia di marketing di un’impresa giovane, e nei prossimi punti andremo a vedere nello specifico perché.

 

  1. I gadget aumentano la popolarità del brand

 

Innanzitutto i gadget rappresentano un ottimo veicolo di marketing: grazie al brand in chiara esposizione, diventano un sistema per promuovere il marchio della propria azienda, aumentandone la popolarità. Si tratta, non a caso, di uno strumento perfetto per farsi conoscere dai nuovi utenti, e per provare a convertirli in clienti. Fra le altre cose, questi gadget costano davvero poco: a volte basta una penna per ottenere un altissimo rendimento in termini di esposizione al pubblico. Questo perché tengono il brand in evidenza per diversi mesi, dato che vengono utilizzati spesso.

 

  1. I gadget fidelizzano i clienti

 

Un’altra prerogativa dei gadget personalizzati è la seguente: riescono a fidelizzare, con pochissima spesa, i clienti già acquisiti. Di conseguenza diventano utili non solo per convertire i nuovi utenti, ma anche per potenziare la fiducia e l’apprezzamento di quelli già conquistati. La fidelizzazione di un cliente è la prima regola del marketing per un’azienda. Il ruolo dei gadget di questo tipo consente dunque di aumentare il senso di appartenenza: lo stesso accade quando vengono regalati ai dipendenti, dato che il principio è il medesimo.

 

  1. I gadget migliorano l’immagine del brand

 

I gadget funzionano al pari delle metafore nella linguistica: prendono dei significati che gli appartengono, e li trasferiscono all’azienda che gli viene accostata. Di riflesso, sono utilissimi per migliorare l’immagine del brand. Qualche esempio concreto? Un’azienda che regala chiavette USB verrà considerata come hi-tech e moderna. Se invece si regala un gadget personalizzato a basso impatto ambientale, si comunica al proprio pubblico la presenza di un’azienda rispettosa dell’ambiente: questo accade, ad esempio, regalando degli articoli fatti da materiali riciclati. In pratica, questi strumenti consentono all’impresa di agire sulla percezione che il pubblico ha di essa: quindi servono per aggiungere dei valori ulteriori al brand in questione, definendolo e differenziandolo dalla concorrenza.